Music

The Wood Brothers – Kingdom In My Mind (Honey Jar/Thirty Tigers)

Più il tempo passa, più i Wood Brothers incantano. Tredicesima uscita, 7 album in studio e ben 5 live, e con Kingdom In My Mind rubano lo scena a molti dei celebrati campioni e campioncini della scena roots/americana odierna. 15 anni fa sembrava che Chris Wood (basso, contrabbasso), fra una pausa e l’altra nell’avveniristico mondo musicale di Medeski Martin & Wood, avesse messo in piedi un semplice divertissement con il fratello Oliver (voce, chitarra). Niente di più sbagliato: il trio (aggiungete anche il poli-strumentista Jano Rix) è qui a fare le cose sul serio, eccome!

Kingdom In My Mind ha preso forma nel loro studio a Nashville, frutto di session spontanee dove un riff di chitarra o un giro di basso hanno dato il là a un flusso che ha generato le canzoni che trovate qui dentro. Tutte ben cucite attorno alla splendida voce di brother Oliver, affilatissima e con un timbro difficile da dimenticare, perfetta per l’originale blend musicale dei Woods, dove le tinte sfumano tra folk, rock, country, jazz e blues – tutto nel nome di un sound alquanto peculiare, sempre in equilibrio fra oscurità e luce.

Uno spettro sonoro che si coglie un po’ ovunque, ascoltando il disco. Si tratti dell’introduttiva Alabaster, blues obliquo in acque solo apparentemente tranquille; di Little Bit Sweet, dove tirare in ballo i Little Feat & Lowell George vien spontaneo; di A Dream’s A Dream, robusto rock-blues; di Cry Over Nothing, con quell’atmosfera virata seppia che rimanda subito alla Band (con un organo che più Garth Hudson di così muore); o di Little Blue, fluttuante e out there come molte cose strumentali di casa MM&W, con in più quella pece pronta subito ad attaccarsi ovunque che è l’ugola di Oliver. Fino a quello che sembra essere il momento clou, Satisfied – ballata fra soul e country che le orecchie più allenate coglieranno in filo diretto con i grandi quanto dimenticati Amazing Rhythm Aces e, ancora e ancora, con il Gruppo di Levon Helm & Robbie Robertson.

Share: