Fashion & Design

Men of Style

«Signori si nasce e io lo nacqui, modestamente…» esclamerebbe Antonio de Curtis, in arte Totò, dopo essersi lustrato gli occhi al cospetto degli scatti d’autore che sublimano l’eleganza maschile di Men of Style. Una signorilità che prende il via da una strepitosa immagine di Kurt Markus, fotografo del Montana, che ritrae all’Havana per la rivista Vogue Hommes un modello nero di bianco vestito. Svariati sono i maghi dell’obiettivo che fra smoking, capelli impomatati, stoffe pregiate e stilose posture narrano online la mostra in cartellone alla Staley-Wise Gallery di New York.

Ron Galella, John Lennon and Mick Jagger, Los Angeles, 1974

Che il rock possa ad esempio tramutarsi in un capo d’abbigliamento sartoriale lo dimostrano John Lennon e Mick Jagger, che Ron Galellapaparazza” negli anni 70 a un party a Los Angeles. Arbiter elegantiae è indubbiamente Truman Capote, l’autore di Colazione da Tiffany, immortalato nei 50s da Slim Aarons – il fotografo dei jet-setters e delle celebrities – fra “le buone cose di pessimo gusto” (cfr. Guido Gozzano) che riempiono fino all’orlo il suo appartamento. Per la serie L’uomo che non deve chiedere mai, riflettori puntati sul cast al completo di Ocean’s 11 con il Rat Pack (Frank Sinatra + Dean Martin + Sammy Davis Jr + Peter Lawford) in gran spolvero e Sid Avery, specialista in scatti hollywoodiani, bravissimo a immortalare questa (tutt’altro che) sporca dozzina.

Slim Aarons, Truman Capote in his Brooklyn Heights Apartment, 1958

Sid Avery, cast of “Ocean’s 11”, 1960 (Nick Conti, Jerry Lester, Joey Bishop, Sammy Davis Jr, Frank Sinatra, Dean Martin, Peter Lawford, Akim Tameroff, Richard Benedict, Henry Silva, Norman Fell, Clem Harvey)

Ingualcibile dandy della Pop Art, David Hockney si mette invece al servizio del nudo patinato di David LaChapelle in una sorta di remake/remodel fotografico di uno fra i suoi quadri più famosi: Portrait of an Artist (Pool with Two Figures); e se il fotografo scozzese Harry Benson elegge lo stilista Halston a simbolo dell’eleganza maschile dei 70s (occhio alla sua location multimiliardaria, con tanto di chef e autoritratto warholiano), non si discute che il miglior primo piano – frutto della maestrìa di Bert Stern – sia quello di un fascinosissimo Marcello Mastroianni, pieni anni 60, sguardo che seduce e smoke gets in your eyes.

David LaChapelle, David Hockney: Golden Hour, 2017

Harry Benson, Halston, New York, 1978

Men of Style ad alto quoziente di coolness, insomma. Una prestigiosa raccolta fotografica che sottolinea come gli uomini riescano a esprimere e talvolta sovvertire le rappresentazioni dello stile e della mascolinità. E non fatevi sfuggire, sempre online, uno sfolgorante Gary Cooper anni 30 ritratto da Eugene R. Richee e Marlon Brando sul set di The Wild One (1954, by Phil Stern). Alla fine, chapeau per tutti.

Men of Style
Fino al 30 giugno 2020, Staley-Wise Gallery, 100 Crosby Street, Suite 305, New York
tel. 001-212-9666223

Bert Stern, Marcello Mastroianni, 1963

Share: