Coolmag - music

Ring Ring
Abba The Museum
The Gold Room
home - music




ABBA The Museum

di Gisella Zinelli Rignano

Alzi la mano chi di voi non avrebbe voluto essere – seppur per il breve spazio di una canzone – il quinto Abba? Eccovi finalmente accontentati: a Stoccolma, dopo l’Hotel Rival gestito da Benny Andersson è stato inaugurato sull'isola di Djurgården l’interattivo ABBA The Museum, all’interno della Swedish Music Hall of Fame. Visitarlo equivale a salire a bordo di un’immaginaria macchina del tempo, indietreggiare agli Anni ‘70/’80 e cantare a squarciagola le indimenticabili glam & pop songs di Benny, Björn Ulvaeus, Agnetha Fältskog e Frida Lyngstad. Qualche titolo, tanto per rinfrescarvi la memoria? Waterloo, Dancing Queen, Take A Chance On Me, Mamma Mia!, Fernando, Gimme! Gimme! Gimme!, The Winner Takes It All, Sos, Super Trouper… Pensate un po’: acquistando il biglietto, riceverete una ID che crea una pagina sul sito del museo. Durante la visita, potrete cantare e danzare in una cabina speciale “indossando” un costume digitale (la tunica da tigre di Frida, quello da gatto di Agnetha…). Dopodichè la vostra “performance” potrà essere registrata scansionando il ticket.
 
Nonostante i 378.000.000 milioni di dischi venduti, di loro si dice che siano rimaste persone semplici e alla mano. Infatti, è proprio il quartetto a guidarvi nel suo “sancta sanctorum”. Le voci dell’audio-guida (in svedese e inglese) sono quelle originali, per far provare a tutti “quello che abbiamo vissuto”: dal debutto nel 1970, cioè, alla svolta con Waterloo nel ’74 fino ai tours mondiali e allo scioglimento avvenuto nell’83. Durante il caleidoscopico “viaggio”, vedrete la ricostruzione dei Polar Studios fondati da Benny e Björn nel ’77 (l’anno successivo i Led Zeppelin vi registrarono In Through The Out Door), i loro strumenti musicali, tutti i video possibili e immaginabili, zeppe-glitter e lustrini assortiti. A un certo punto squillerà il telefono. Rispondete pure: sentirete la voce di uno di loro. «ABBA The Museum vi offre il nostro più fedele ritratto, la musica e l’incredibile successo che abbiamo vissuto negli Anni ’70 e ‘80», ha dichiarato Ulvaeus. «Sarà come avervi nel backstage insieme a noi. Se non addirittura sul palco». Per non perdere neppure un istante della Waterloo più vincente e luccicante del pop.

ABBA The Museum
Djurgårdsvägen 68, Stoccolma
tel. 0046-8-12132860


www.abbathemuseum.com

www.abbasite.com

www.visitsweden.com/svezia

Foto: Swedish Music Hall of Fame with ABBA The Museum. Illustration: Johan Celsing Arkitektkontor
Ring Ring
The Gold Room
© Åke E:son Lindman
© Abbathemuseum
 

stampa

coolmag