Coolmag - music

Yellow Submarine DVD
Biechi Blu
Beatles Yellow Submarine
home - music




The Beatles - Yellow Submarine (EMI)

di Stefano Bianchi

Umore: POP/PSICHEDELICO

Rivedendolo in DVD (è disponibile anche in Blu-Ray) l’ho ritrovato fantasmagorico, psichedelico, “antidisneyano” più che mai. La trama di Yellow Submarine (1968) è nota, ma ripassarla non guasta. C'era una volta... o forse due, un paradiso fuori dal mondo chiamato Pepperlandia. Un posto dove la felicità e la musica regnavano incontrastate. Ma tutto questo era minacciato dai terribili Biechi Blu che avevano dichiarato guerra e inviato il loro esercito guidato da un minaccioso Guanto Volante per distruggere tutto ciò che vi era di bello. Ed ecco giungere John, Paul, George e Ringo per sventare la minaccia! Armati di umorismo, canzoni e, ovviamente, dell'immancabile Sottomarino Giallo, i Beatles affrontano i mari agitati per sconfiggere le forze del male. L’idea di Yellow Submarine, diretto da George Dunning, scritto da Lee Minoff e sceneggiato da Al Brodax, Jack Mendelsohn e Erich Segal, nasce quando Brodax (già produttore dei quasi 40 episodi della serie di cartoni animati dei Beatles per la ABC) propone a Brian Epstein, manager del gruppo, l'idea di realizzare un vero e proprio “cartoon”.

Detto e fatto. Incentrato sulla canzone di John Lennon e Paul McCartney già inclusa nell’ellepì Revolver (1967) e ispirato non solo alla Pop Art di Peter Blake ma anche alle caleidoscopiche illustrazioni di Alan Aldridge e alle pitture psichedelico-underground di Martin Sharp, Yellow Submarine è un fantastico, delirante, poetico, guerraffondaio, pacifista, speranzoso racconto accessoriato da canzoni “beatlesiane” come Eleanor Rigby, When I'm Sixty-Four, Lucy In The Sky With Diamonds e All You Need Is Love. 6 brani (Yellow Submarine, Only A Northern Song, All Together Now, Hey Bulldog, It’s All Too Much e All You Need Is Love) troveranno posto nella prima facciata della colonna sonora pubblicata nel ’69, mentre nella seconda ci sarà spazio per i 7 strumentali per orchestra scritti, arrangiati e diretti da George Martin. Va dato merito all’epopea del Sottomarino Giallo di aver rivoluzionato il genere d’animazione integrando le atmosfere “freestyle” dell’epoca con le tecniche più innovative. Oltre all’abile messa in caricatura dei Fab Four e al geniale corollario di amici & nemici (Vecchio Fred, Geremia Ilario Babbione Philosophiae Doctor, Capo Blu Meanie, Max, Guanto Volante, Tira-Mele), nel film spiccano memorabili scene idealmente giostrate dal Surrealismo alla Salvador Dalí (le labirintiche sequenze nel liverpooliano “pier” dei Beatles; il Mare di Teste d’ogni forma, misura, colore) e dall’Art Nouveau mischiata al Music Hall (le sfrenate danze sulle inconfondibili note di Lucy In The Sky With Diamonds). Restaurato in “4K digital resolution” da Paul Rutan Jr. e dal suo "team" di specialisti, Yellow Submarine include come contenuti extra il "making of" intitolato Mod Odyssey, il “trailer” originale, il commento audio del produttore John Coates e dell'art director Heinz Edelmann, interviste alle persone coinvolte nella realizzazione del film, lo “storyboard”, 29 disegni originali e 30 foto dietro le quinte. Qui finisce la storia del Sottomarino Giallo, che portando i Beatles a Pepperland rese la musica ai pepperlandesi e l’amore ai Blu. All You Need Is Love!

www.yellowsubmarine.com

www.thebeatles.com

stampa

coolmag