Coolmag - music

All You Need Is Now Cd
Duran Duran
Rio Cd
home - music




Duran Duran - All You Need Is Now (Tape Modern/Edel)

di Laura Verdi

Umore: MODERNISTA

Hanno deciso di festeggiare i 30 anni di carriera elevando a potenza l’espressione di se stessi. Non un ritorno alle origini, per i Duran Duran, ma un’evoluzione electropop ben supportata da Mark Ronson (loro grande fan, nonché produttore di Amy Winehouse, Adele, Kaiser Chiefs, Lily Allen) e dal missaggio di Spike Stent (Madonna, Björk, No Doubt). In All You Need Is Now, il ritorno alla modernità è il nuovo che inizia ispirandosi a Duran Duran (1981) e Rio (’82). Il tutto, sfruttando le potenzialità della rete attraverso il sito ufficiale (www.duranduran.com ), Facebook e Twitter, dove Simon Le Bon, John Taylor, Nick Rhodes e Roger Taylor continuano a postare “news”, aggiornamenti, opinioni e piccoli “samples”. Scaricabile in esclusiva su iTunes a € 7.99 (per l’uscita in Cd e vinile con 3 tracce in più, appuntamento a febbraio), All You Need Is Now dimostra che la libertà compositiva paga. Ogni singola canzone, infatti, è destinata a trasformarsi in successo come ai tempi di Rio quando venne girato 1 video per ogni pezzo. In più, come allora, per la copertina del disco è stato scelto un artista emergente: ieri Patrick Nagel, oggi Clunie Reid che Nick Rhodes ha scoperto alla Saatchi Gallery di Londra.

L’impronta 100% duraniana, è già percepibile nella “title track” che riprende i suoni di una Hold Back The Rain in versione frammentata. E il relativo video in bianco e nero, girato da Nick Egan, mostra Simon Le Bon che sfoggia un’insolita barba quasi voglia nascondere le sue 52 primavere dentro un’anima da 25enne. Blame The Machines, ricorda l’immaginario dark di A Forest dei Cure, mentre Leave A Light On e Before The Rain rispolverano i sintetizzatori dell’intramontabile To The Shore, semisconosciuto pezzo del primo disco eliminato anche dalla versione rimasterizzata in Cd. Ana Matronic degli Scissors Sisters, in Safe (In The Heat Of The Moment), duetta con voce suadente insieme a Simon; Girl Panic!, riprende le sequenze di Planet Earth; The Man Who Stole A Leopard contiene 1000 citazioni, inclusi gli archi della strumentale Tel Aviv; Runaway Runaway ha assonanze più contemporanee della Ray Of Light “madonniana”. Ulteriore novità, l’Ep intitolato From Mediterranea With Love: lo potete scaricare gratis da iTunes Italia e UK, include l’inedita Mediterranea e le versionilive” di (Reach Up For The) Sunrise e Ordinary World. Anche se siamo cresciuti e abbiamo abbandonato capelli cotonati con il ciuffo laccato, spalline imbottite, apparecchio per i denti e occhiali enormi; anche se non scriviamo più diari ma emails e non collezioniamo articoli ma “googliamo”… Grazie, Duran Duran, che ci fate ancora ballare, cantare, ridere, piangere. Ma soprattutto sognare. La favola continua.

stampa

coolmag