Coolmag - music

Romanzo Criminale CD
Libanese
Freddo
home - music




Romanzo Criminale: il CD (EMI)

di Stefano Bianchi

Umore: MALAVITOSO

Libanese, Freddo, Dandi, Bufalo, Scrocchiazeppi, Fratelli Buffoni, Fierolocchio. Hanno monopolizzato il racket della droga, sono scesi a patti con la mafia e la camorra, hanno stretto alleanze con terroristi, poteri deviati, servizi segreti. Volevano conquistare Roma, se la sono presa con gli interessi. Ma il Libanese è paranoico. Il leader della Banda è nudo. Vede intrighi e tradimenti ovunque. Si autodistrugge. Lo distruggono a revolverate. Roma era ai piedi della Banda, negli Anni ‘70. La Banda è alla deriva, negli Anni ’80. Sangue, ferocia, malavita, vite spezzate: gli ingredienti alchemici di Romanzo Criminale. E adesso, c’è il Rock Italiano che dà viva voce ai personaggi (inclusi il commissario Scialoja e Patrizia, la puttana) della serie televisivacult”.

Francesco Sàrcina delle Vibrazioni, con Libanese il Re, ingaggia grandiose melodie sul filo del Progressive; i Rezophonic (Vita da Dandi), sviscerano un rock velenoso, tossico, affilato; Pierluigi Ferrantini dei Velvet, con Il Sangue è Freddo, punta alla ballad scheletrica per voce, chitarra acustica e un volo d’archi; i Marta sui Tubi (Il commissario), fanno sedimentare un ritmo battente, concitato, che defluisce nella musica da camera; Aimée Portioli (Call Me Patrizia), gioca sui riverberi vocali, l’elettronica, la sensualità di un pianoforte; Roberto Angelini (Spara, Bufalo), alterna mainstream rock, neo-psichedelìa, cortocircuiti elettrici; Marco Cocci dei Malfunk, in Fiero di combattere, spreme il rock & roll fino all’ultima goccia di sudore. accelerandolo nello stile dei Clash; il Genio (Roberta), tratteggia un technopop vizioso, soft, alla Air; i The Niro (Nero il sole) pizzicano sottovoce le chitarre sfiorando il cuore slabbrato del rock; la Bud Spencer Blues Explosion (Io sono il Terribile) prende a calci l’hard rock fra Iggy Pop e i Litfiba; i Calibro 35 (Come un romanzo…) liberano il loro virtuosismo innescando reazioni a catena jazz/lounge/poliziottesche. Alla fine, proprio mentre sta calando il sipario, ci sono gli Afterhours di Ballad For My Little Hyena: bowiani, velvettiani, più che mai criminali. Come la Banda della Magliana.

www.romanzocriminaleilcd.com

www.sky.it/tag/home/romanzo_criminale_1.html   

stampa

coolmag