Coolmag - music

Cooldownload
Deezee uno
Deezee due
home - music




Speciale DeeZee

di Paolo Tarantino

«La mia biografia è puro studio. Chiuso in una stanza ascoltando rap americano, scrivendo pezzi, col solo scopo di raggiungere un livello tale da colpire chiunque mi ascolti. Ecco perché sembro venuto dal nulla».

Tutto questo è DeeZee. Senza giri di parole, il miglior esordiente hip hop e, potenzialmente, l'MC destinato a diventare l'unico rapper italiano d'esportazione. Troppo entusiasmo, da parte mia? Con un debutto come questo, non potrebbe essere altrimenti. Segnatevi questo nome: DeeZee.

Chi è DeeZee?
«Rabbia. È la mia fonte d’ispirazione. Un'energia inesauribile che si alimenta dei miei disagi, aiutandomi a non distogliere mai lo sguardo dai miei obbiettivi. La rabbia è negativa, ma è anche un sentimento profondo, istintivo, sensibile. Che non puoi ignorare. Tutto ciò che provo, sensazioni ed emozioni, lo percepisco più di altri; e questo mi fa reagire di conseguenza. Con rabbia. Il che significa, in una società come la nostra, rendere la vita molto più difficile di quanto già lo sia».

Sei così bravo, che il tuo venire dal nulla stona un po'. Qual è il motivo?
«Ho voluto aspettare il momento giusto. A 19 anni ho scritto il primo testo rap, e solo adesso che ne ho 26 mi sento pronto. Metriche e basi le ho studiate sugli artisti americani, approfondendo attraverso le loro tracce la mia ricerca per acquisire un ‘flow’ che mi distinguesse dagli altri artisti italiani. Ho registrato un paio di demo, ma riascoltandoli capivo di non essere riuscito a raggiungere il risultato che mi ero prefissato. Oggi, infatti, quei demo sono ancora lì, sulla scrivania della mia camera. Finchè un giorno ho scritto un pezzo: Qualcosa Brucia. Da lì è iniziato il mio progetto. In quel preciso istante è nato DeeZee».

Hai studiato il tuo stile, sfidando i tuoi limiti. Chi ti ha ispirato?
«2Pac, anche se è un nome che va ben oltre il discorso musicale e artistico. Era unico, perché riusciva a parlare davvero alla gente. Trasmetteva alle persone ciò che provava nel momento in cui lo scriveva. In Italia, solo un MC ci è riuscito: J-Ax degli Articolo 31».

Fra gli italiani, con chi collaboreresti?
«Primo Brown dei CorVeleno, a cui va il mio profondo rispetto dal punto di vista musicale. Dai suoi testi, traspare una persona vera e di cuore. Direi poi J-Ax, che è stato il migliore di tutti. Ma ormai ha cambiato genere».

Come giudichi l’hip hop di oggi? Dalle tue canzoni emerge delusione, rancore…
«Dipende dalla nazione di cui vogliamo parlare. Il rap americano si è troppo inflazionato: ormai si parla solo di culi e drinks dentro a un club. Preferisco l'hip hop francese, duro e puro. Lì, passatemi il termine, ‘stanno incazzati come belve’. Qui da noi, invece, le produzioni sono decisamente migliorate, aumentando l’interesse degli ascoltatori. Però mancano i rappers. E l’umiltà. E la serietà di chi si sente già agli esordi in cantina. Su myspace, mi contattano ragazzini che mi scrivono: ‘Hey DeeZee! Sei forte! Ascolta il mio singolo, che magari ci scappa il feat!’. Vado sul loro space e cosa trovo? Una base fatta in 5 minuti con rappate scadenti. Vedi, al di là della bravura dell’artista, non puoi equiparare un lavoro concepito in una cameretta con un lavoro che ha un budget da studio. Ma poi c’è sempre chi dice: ‘Sei in Italia, è inutile investire denaro su un progetto. Qui, la scena, non esiste!’. E io rispondo: ‘Continuate a ragionare così e la scena non esisterà mai!’».

I pezzi che proponi su myspace colpiscono molto. Cosa ti aspetti dalla tua musica?
«Che trasmetta qualcosa a chi ascolta. Voglio dare una ragione plausibile, per ascoltarmi. Cercando di essere il più ricettivo possibile, parlando e discutendo di ogni singola mia esperienza. Augurandomi che chi ascolterà i miei pezzi, eviterà gli sbagli che ho commesso».

Come si svilupperà il progetto DeeZee?
«Con la finalizzazione del primo disco di 11 tracce che uscirà ad aprile. Dove salteranno fuori solo le mie doti. Solo ciò che è DeeZee. Nient’altro».


1. È L'Italia Man - canzone di denuncia contro l'Italietta sui toni di un... RIDO PER NON PIANGERE

2. Questo è DeeZee - il pezzo di presentazione, un biglietto da visita da paura… FATEVI SOTTO MO'!

3. Un Altro Round - se nella vostra vita serve un motivo per non mollare, questo pezzo ve lo tirerà fuori... EYE OF THE TIGER!

4. Voce Di Speranza – io, sinceramente, ho ancora la... PELLE D'OCA!


www.myspace.com/deezeemvp

www.deezee.it

stampa

coolmag