Coolmag - music

Darkel Cd
Color Darkel
Black and white Darkel
home - music




Darkel - Darkel (Emi)

di Stefano Bianchi

Da Moon Safari del 1998 a Talkie Walkie del 2004, passando per City Reading: Tre storie Western (2002) in coabitazione col romanziere Alessandro Baricco, gli Air hanno sperimentato in lungo e in largo le possibilità del French Touch elettronico. Sintetizzatori edonistici che nelle mani di Jean-Benoit Dunckel e Nicolas Godin hanno prodotto kitsch ammiccante e musichette da videogame, melodie alla Serge Gainsbourg e “ambient” di derivazione Brian Eno. Niente mezze misure e tanto snobismo, per il duo transalpino a cui va dato comunque il merito di aver saputo rinnovare i fasti del technopop. Senonchè, in attesa che gli Air si rimettano alla consolle, Jean-Benoit da Versailles si è scelto uno pseudonimo da “dark” (Dunckel si è trasformato in Darkel) e ha concretizzato questo disco un po’ intimista, un po’ techno, un po’ trash. In ogni caso, "noblesse oblige", piacevolmente fascinoso.

Se centrifugare suoni è sempre un vezzo anche senza Air, Darkel lo fa in maniera più disimpegnata e, "ça va sans dire", meno intellettualistica. Il che è sin troppo evidente nel pop a presa rapida di At The End Of The Sky, sorta di futuribile Tempo delle mele, e nel ritmo alla Gimme Some Lovin’ che scuote una Beautiful Woman in sintonia con gli Abba. E continua a divertirsi, Jean-Benoit, quando clona il John Lennon di Oh Yoko! (My Own Sun), si delizia coi “beatlesismi” (Pearl) e snocciola punk-transgender a colpi bassi di TV Destroy. Nel suo continuo camuffarsi da Moby sotto la Tour Eiffel, Darkel non perde comunque il gusto di stemperare atmosfere ai confini della rarefazione. Succede nella “pinkfloydiana” ballata Some Men, nel “mood” minimalista/celestiale di How Brave You Are e nel purpureo strumentale pianistico Bathroom Spirit. Nel frattempo, però, ha avuto modo di impegnarsi in arrangiamenti che fanno ipotizzare i Goblin di Profondo rosso (Be My Friend) e ha dato il là alle scansioni funk di Earth. Di tutto e di più. Deliziosamente sdolcinato. Piacevolmente impegnato. Dunckel che fa rima con Darkel, e viceversa.

www.darkel.info
www.intairnet.org

stampa

coolmag