Coolmag - music

Milano-New York
DJ Jad
Così Com'è
home - music




DJ Jad - Milano-New York (Best Sound/Ricordi)

di Paolo Tarantino

Sono trascorsi 10 anni esatti dall'uscita di un album che portò alla luce su larga scala un genere atipico per l’Europa e l’Italia: l'hip-hop. Il disco in questione, Così Com'è, vendette 600.000 copie e fu il climax mai più raggiunto da DJ Jad, dal suo socio J Ax e dall’intero movimento rap italiano. Il successo del duo, noto ai più come Articolo 31, non diminuì in breve tempo ma certamente iniziò a percorrere la fase calante portando i 2 artisti, dopo l'uscita di altrettanti album e di un “best”, a sperimentare nuovi suoni e un genere piu vicino al pop. Ma fu dopo l'uscita del Greatest Hits che DJ Jad iniziò a lavorare a Milano-New York, progetto che finalmente si è concretizzato in collaborazione con artisti rappresentativi della scena hip-hop della Big Apple quali Rahj, Shabaam Sahdeeq, Maya Azucena e Big Brooklin Red.

Milano-New York è “cool” non per una ma 3 buone ragioni: i prestigiosi nomi degli ospiti, il fatto che un europeo quale è Jad sia riuscito a interagire e ottenere una collaborazione coi membri di un mondo generalmente “ghettizzato” e precluso agli stranieri (a parte rare eccezioni come i duetti Freddy Mercury-Wyclef Jean e Elton John-2 Pac), il modo in cui il progetto ha preso luce. DJ Jad, come già accennato, iniziò a lavorarci nel 2000 assemblando idee e suoni. Terminate le basi musicali, è volato negli Stati Uniti col desiderio di confrontarsi con gli artisti hip-hop di New York da sempre stimati e seguiti. Da qui, l'idea di un ponte da gettare con la sua musica fra Italia, Usa e le rispettive realtà socio-musicali. Nel complesso, ogni traccia di questo Cd “americano” è degna di nota, con un punto esclamativo per Born In The City, pezzo metropolitano e underground che vede DJ Jad collaborare con Rahj e con Shabaam Sahdeeq; This Feeling (featuring Maya Azucena e Krumbsnatcha), con Maya che si dimostra eccellente vocalist; Bang To Da Boogie, pezzo da club dal ritmo incalzante e irresistibile che vede il contributo di Keith Murray (già noto per Home Alone in coabitazione con R. Kelly) nonchè una serie di citazioni in italiano fra cui “Ciao Paesà” e il saluto a Francesco Rinaldi, business man della pasta a Little Italy; Love B.U.G. (con Love Bug Starsky and Kerry), efficace omaggio alla “old school” del rap innervato da un ritornello rock.

www.djjad.com
www.best-sound.com

stampa

coolmag