Coolmag - food

Runway 34
Ecco
Lounge 5280
home - food




Drink & Eat? In aeroporto!

di Margherita Colnaghi

Sorseggiare un drink prima del volo? È una delle cose che in aeroporto amiamo fare di più: per ingannare il tempo prima dell’imbarco, o rendere meno noiosa l’attesa durante un lungo scalo. Vi propongo, segnalati dal motore di ricerca Jetcost, i migliori bar aeroportuali che offrono servizi esclusivi e bevande di gran classe.

Aeroporto Internazionale Leonardo da Vinci Roma–Fiumicino
(www.adr.it/fiumicino)
Diventato luogo di riferimento dell'accoglienza e dello stile italiano, Ferrari Spazio Bollicine sfoggia arredi in bianco e nero, mosaici e grandi specchi che fanno risaltare la cucina a vista dove lo chef Alfio Ghezzi reinterpreta una cucina regionale leggera e sfiziosa, da accompagnare ai vini di casa Ferrari.
 
Franz Josef Strauss International Airport, Monaco di Baviera
(www.munich-airport.de/en)
Qui c'è addirittura un birrificio. Si chiama Airbräu Brewery e vi fa scegliere fra birra “semi-dry”, scura o rossa doppio malto, da accompagnare a un bretzel. Sulla terrazza coperta, godetevi lo spettacolo dal vivo.
 
Ibiza Airport
(www.ibizaairport.org)
F*** Me, I’m Famous è la discoteca aeroportuale dove oltre a ballare e a bere ottimi drinks potete ascoltare la vostra musica preferita in una cabina a forma di stella illuminata. Un megaschermo trasmette i video delle feste “ibizenche”.
 
Zurich Airport
(www.zurich-airport.com)
Andare al Runway 34, in un hangar completamente ristrutturato con pavimento in legno e finestroni, significa dare un tocco di “glamour” al vostro viaggio perchè è ristorante, The Wingwalker Bar e “cigar lounge” in un colpo solo. Sorseggiate un drink nella cabina di un vecchio aereo sovietico, fumando un sigaro cubano.
 
Brussels Airport
(www.brusselsairport.be/en)
Beaudevin Wine and Tapas, è un’oasi di pace fra decori che mettono in risalto i verdi riflessi delle bottiglie illuminate, sgabelli eleganti e uno stravagante lampadario realizzato con bicchieri di vino. Fatevi consigliare il formaggio giusto per accompagnare il vino che avrete scelto.
 
Stockholm Arlanda Airport
(www.swedavia.com/arlanda)
Se preferite i cocktails classici a base di rum, al Terminal 5 c’è Casa Bacardi che ricorda Cuba negli Anni ’50 e vi fa degustare il miglior Mojto e un Cuba Libre dall'esotica fragranza di menta.
 
Hartsfield-Jackson Atlanta International Airport
(www.atl.com)
Fra i cocktails "shakerati" da Ecco ci sono Long Live The Queen (Gin Bombay Sapphire, 1 goccio di liquore di sambuco, limone, pesca e menta); Living Is Easy (vodka californiana Hangar One Straight, sciroppo di fragole, liquore alle erbe Gran Classico) e Perkin’s Park (whisky High West Double Rye, Calvados Christian Drouin, liquore di mele Berentzen). E se siete fans del gin tonic? Assaggiate Nothing Fancy, con il blu gin austriaco Reisetbauer e l’acqua tonica Fever Tree.  
 
Denver International Airport
(www.flydenver.com)
Al Crù Food and Winehouse Bar, fatevi tentare da un buon bicchiere di vino (più di 300 etichette delle migliori cantine) accompagnato da una tartare di fichi allo spiedo, gorgonzola e aceto balsamico. Da provare: calamari, gamberi impanati e peperoni fritti. Al Lounge 5280, cocktails come Denver Cosmo (vodka, liquore di mirtilli rossi, liquore d’arancia) e Bright And Sunny In Colorado (rum, birra allo zenzero, spremuta d'arancia e foglie di menta).
 
Foto: Runway 34, Zurigo
Ecco, Atlanta
Lounge 5280, Denver

stampa

coolmag