Coolmag - food

Spìule Chardonnay
Villa Tenuta Angoris
Vigneto Angoris
home - food




In Vino Veritas: Angoris, Spìule Chardonnay DOC Friuli Colli Orientali Riserva Giulio Locatelli 2013

di Mirko Bosio (Enoteca CiaoGnari, Parigi)

A Cormòns, nel suggestivo scenario dei Colli Orientali, il ricordo si perde al 1648, anno in cui Ferdinando III, Imperatore del Sacro Romano Impero, donò al fedele servitore Locatello Locatelli300 campi di terreno fra i più fertili e fruttuosi nella zona di Cormontium”. Quell'insieme di terre denominato Langoris, oggi è Angoris: l’azienda vinicola acquistata nel 1967 da Giulio Locatelli e seguito ideale di quella felice, storica intuizione. Fra i suoi vini più preziosi, lo Spìule Chardonnay 2013 (primo Tre Bicchieri Gambero Rosso dell'azienda) sorprende per la complessità e la struttura, senza peraltro intimorire il palato meno affine a bianchi così rotondi e importanti.

La vinificazione è elaborata e avviene, previa doppia fermentazione, assemblando un 80% di materia affinata in inox per 10 mesi con un restante 20% di mosto affinato per lo stesso periodo in “tonneaux” e vasche. Poi, l'insieme viene affinato per 2 mesi ancora in inox e ulteriori 8 in bottiglia. Solo a quel punto lo Spìule può dirsi pronto per essere messo in vendita. Una volta stappato, il naso è intenso di frutta matura, pesca, crema pasticcera. Materico al palato, di corpo, il suo calore è avvolgente e persistono in bocca la sapidità e la mineralità tipiche dei vini nati in questa micro parcella marnica: i 40 ettari degli Stabili della Rocca. Inutile sottolineare che un bianco così strutturato e per certi versi complesso, è l'ideale per accompagnare piatti di pesce grasso, magari affumicato o al forno. Ottimo anche con carni bianche arricchite da varie salse.

Tenuta di Angoris S.r.l. – Società Agricola
Località Angoris 7, Cormòns (GO)
tel. 048160923

www.angoris.com

Foto: Tenuta di Angoris

stampa

coolmag