Coolmag - food

Tris gelati
Stickhouse
Sorbetto Cocktail
home - food




Stickhouse

di Eleonora Tarantino

Stanno nascendo sempre più “griffes” di gelato artigianale. In cosa si distinguono? Dall’immagine, l’offerta salutista, le contaminazioni etniche, gli abbinamenti (un po’ azzardati) dolce-salato. L’importante, in ogni caso, è l’alta qualità degli ingredienti: requisito del gelato italiano riconosciuto nel mondo. In tempi, diciamo così, “di cambiamento” (…forse) si sta scoprendo il gusto di far tendenza con I’antico mestiere del gelataio: che ci mette l’anima e la fantasia per creare gusti sempre nuovi, ma non solo… L’ultima idea? Gustare il gelato sullo stecco di legno. È la scommessa vincente di Stickhouse: gelato artigianale semplice, sano e genuino; prodotto più volte al giorno direttamente nel punto vendita con pochi, selezionati ingredienti: latte, frutta, acqua. Niente additivi, né grassi idrogenati. Solo ed esclusivamente gelato. Lo scopo è ottenere la freschezza dell'ice cream più genuino, però sullo stecco.

Torino, Milano, Roma e Venezia, ma anche Stati Uniti, Germania, Spagna, Cina ed Emirati Arabi, sono solo alcune fra le 60 Stickhouse sparse nel mondo dove il marchio è sinonimo di fantasia, colore, bontà “made in Italy”. La gamma di gusti varia e si rinnova continuamente, in base alle zone e allo scorrere delle stagioni. La frutta, fresca, è a km zero: ogni punto vendita, cioè, produce gelato con la frutta del suo territorio. Vegani e celiaci, inoltre, possono finalmente concedersi un piccolo peccato di gola poiché gelati e sorbetti non contengono glutine. Chi invece sta seguendo una dieta a basso indice glicemico, troverà gelati e sorbetti senza zucchero saccarosio aggiunto. E chi è alla ricerca di golose novità? Può sperimentare le infinite combinazioni di gusti: mandarino e cioccolato, fragola e fior di panna, mango e cioccolato… Il top dell’”apericena”, infine, è assaporare (sullo stecco, ovviamente) un Mojito o un Campari Cocktail. Questi sorbetti dal leggero tasso alcolico, si sono trasformati in simpatici aperitivi da passeggio e "drinks" ghiacciati: menta, zucchero, lime e rum per lo “stick-cocktail” caraibico; arancia, zucchero e Campari per l’amatissimo “orange drink”, noto anche come Garibaldi.

www.stickhousesrl.com

Foto: Stickhouse

stampa

coolmag