Coolmag - food

Bolgheri Sassicaia 2009
Etichetta Bolgheri Sassicaia 2009
Tenuta di Castiglioncello
home - food




Bolgheri Sassicaia 2009

di Eleonora Tarantino

Vino fra i più pregiati al mondo, il Sassicaia nasce dall’intuizione del Marchese Mario Incisa della Rocchetta, noto allevatore di cavalli da corsa (negli Anni ’50 il suo mitico Ribot è campione di galoppo). L’audace sfida: produrre un vino "bordolese" nella zona di Bolgheri. Il nobiluomo, infatti, percepisce che le caratteristiche del “terroir” della sua Tenuta San Guido, in Maremma, sono simili a quelle delle Graves, a Bordeaux. Graves significa ghiaia, e proprio il terreno sassoso dei vigneti dà il nome al Sassicaia. Dalla zona del Château Lafite, il Marchese importa alcuni vitigni di Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc. Il vino prodotto, rimane per qualche anno a uso prevalentemente domestico per poi svelarsi, invecchiando, sempre migliore. Da qui, la decisione di commercializzare il primo Sassicaia a partire dalla vendemmia del 1968.

Il Sassicaia 2009 (€ 110 circa, alcol 14 %, bottiglia da 750 ml.), mette tutti d’accordo palesandosi d’un colore rosso rubino intenso e profondo, grande complessità ed eleganza al naso, sentore di frutti rossi. Potente e denso di sapore, con tannini dolci ed equilibrati, sviluppa una lunga persistenza con uno spessore organolettico di gran rilevanza e un importante corredo polifenolico che gli garantisce notevole longevità. L’andamento climatico del 2009 si è svolto in modo ottimale registrando tra fine autunno e inizio inverno temperature assai rigide che hanno favorito il fermo vegetativo delle piante. Da metà inverno a primavera inoltrata, le precipitazioni piovose si sono rivelate piuttosto insistenti, unite a temperature leggermente al di sotto delle medie stagionali. Il germogliamento, così come le successive fasi fenologiche fino alla fioritura, sono iniziate con un lieve ritardo. Il decorso stagionale estivo è stato invece ottimale, con grande soleggiamento. Da fine luglio a fine agosto, si sono registrate temperature più calde del normale, ma la buona dotazione idrica dei terreni (grazie anche all’accumulo delle piogge autunnali e invernali) non ha evidenziato casi di stress idrico. Ottima l’escursione termica fra la notte e il giorno, garanzia di un’efficace maturazione fenolica delle uve. La vinificazione: in acciaio a temperatura controllata intorno ai 31°C., 2 settimane di macerazione delle bucce con vari rimontaggi e “délestages”. L’invecchiamento: affinato in “barriques” di rovere francese per 24 mesi, con successivo affinamento in vetro per circa 6 mesi.

(dedicato a papà Adriano)

Tenuta San Guido
Loc. Le Capanne 27, Bolgheri (LI)
tel. 0565 762003/762026

www.sassicaia.com  

Foto: Tenuta San Guido

stampa

coolmag