Coolmag - food

Ristorante Rossini interno
Ristorante Rossini terrazza
Ristorante Rossini esterno
home - food




Ristorante Rossini

di Margherita Colnaghi

Energizzante, euforizzante, riscaldante, afrodisiaco. Con i primi freddi, l’ideale è scaldare palato e anima col peperoncino, antica spezia (fu Cristoforo Colombo a portarla dall’America del Sud) ricca  di antiossidanti, vitamine, sali minerali. Al Ristorante Rossini dell'Hotel Quirinale, a Roma, lo chef Diego Colladon infiamma i sapori dei suoi piatti proprio col peperoncino. Il menù consigliato (€ 45, “beverage” incluso) è davvero stuzzicante: a cominciare dall’antipasto con crostino di burrata e 'nduja, misticanza e riduzione al balsamico, per proseguire con le tipiche fettuccine laziali condite con funghi porcini freschi, rosmarino e anellini di peperoncino rosso piccante, entusiasmarsi col filettino di maiale con salsa all’uva e cicoria ripassata, concludere in bellezza con un dessert “piccante” come il gelato al cioccolato e peperoncino.

Il tutto, accompagnato da adeguati abbinamenti enologici: Nero d’Avola Tenuta Rapitalà, oppure Trebbiano d’Abruzzo Masciarelli. Affacciato sul giardino interno dove troneggia un imponente cedro del Libano, al Ristorante Rossini si respira la romantica atmosfera fine ‘800 che caratterizza l'Hotel Quirinale. Quando il tempo lo permette, vale la pena desinare in giardino nell’accogliente veranda riscaldata. E c’è un’originalità in più: il passaggio segreto che accede direttamente al Teatro dell'Opera, che fa dell’Hotel il luogo prediletto dai grandi della musica: del passato e del presente.

Ristorante Rossini
c/o Hotel Quirinale
via Nazionale 7, Roma
tel. 064707


www.hotelquirinale.it

Foto: Ristorante Rossini/Hotel Quirinale

stampa

coolmag