Coolmag - food

Da Claudio uno
Da Claudio piatto due
Da Claudio piatto tre
home - food




da Claudio: Pescheria dei milanesi

di Eleonora Tarantino

Dedico questo articolo a mio padre Adriano, che fin da piccola mi ha insegnato ad amare la buona tavola e a riconoscere i negozi di fiducia, indispensabili per la riuscita di un buon piatto. Fra i suoi preferiti c’era la pescheria “da Claudio”, nel cuore di Milano, storicamente “la pescheria dei milanesi” capace d’importare ostriche dalla Francia e un salmone vivo dal Canada in 24 ore. Fama meritata, messa a frutto dal sapiente lavoro del fondatore, il Commendator Claudio Gnocchi, che nel 1958 (anno della mia nascita, fra l’altro) prese le redini del negozio che fin dall’800 vendeva pesce fresco. Cosa più unica che rara, all’epoca: trasferire il pescato in una città lontana dal mare, sembrava impossibile vista la scarsità dei mezzi di trasporto. La Pescheria dei milanesi, mise in campo un’eccezionale rete di corrieri con carrozze e cavalli che quotidianamente giungevano dalla Riviera di Chioggia per rifornire il negozio di specialità marine. Non solo i Reali di Monza e i Signori di Milano, ma tutti i ristoratori e le massaie cominciarono a portare in tavola pesce fresco. Negli Anni ’60, con un passaparola, i meridionali trapiantati nel capoluogo lombardo esorcizzarono la nostalgia tenendo viva la tradizione culinaria grazie agli arrivi giornalieri dalle località di pesca.
 
1 anno fa, “da Claudio” ha cambiato “look”: per i fedelissimi e non, oltre alla vendita al dettaglio e alla consegna a domicilio, ha realizzato un luogo “fish-cult” che si è rapidamente trasformato in oasi della degustazione (in piedi, con tavolini a mensola) del pesce crudo. Oltre all’immancabile sushi, proposte “made in Italy” fanno venire l’acquolina in bocca nel ricco menù dai sapori mediterranei che offre piatti pronti dalle mirabolanti variabili, come le deliziose tartare agli aromi di tonno (€ 13.50), salmone (€ 11), ricciola (€ 13.50), o misto crudo con 5 ingredienti a scelta fra tonno, salmone, cernia, ricciola, branzino, spada, merluzzo, scampo, gambero (€ 12.50). Che dire, poi, del tris di tonno, salmone, spada o ricciola con salsa speciale ai pistacchi (€ 13.50)? Altra tentazione, il misto conchiglie (6 pezzi, € 15.50) a scelta fra ostriche, tartufi, fasolari e capesante. Il tutto, accompagnato da un bicchiere di Prosecco ghiacciato. Sui banchi refrigerati, la pescheria non solo offre la più ampia scelta che si possa trovare in città, ma garantisce la selezione e il controllo più accurati che vengono svolti nei laboratori collegati al negozio. Il riconoscimento della qualità certificata “da Claudio”, è testimoniata dal gran numero di persone che ogni giorno sceglie il negozio come luogo d’incontro per il pranzo, la cena, un “take away” da “single”, in coppia o con gli amici, o l’aperitivo all’insegna del benessere. Come diceva il mio papà: mangiare pesce vuol dire assimilare una sana dose di fosforo. Ed è tutta salute, per la mente. Provare da Claudio… per credere!
 
Spaghetti alle arselle
(ricetta consigliata “da Claudio” Pescheria dei milanesi)
 
Ingredienti per 6 persone:

 
600 gr. di spaghetti
1,5 kg di arselle
1 kg. di pomodori
Olio
Aglio
Prezzemolo
Sale
Pepe

 
Lavate bene le arselle, ponetele in una padella piuttosto grande con una cucchiaiata d’olio, copritele, mettetele sul fuoco. Dopo 2 o 3 minuti, saranno aperte. Levatele dal fuoco e con un cucchiaino staccatele a una a una e raccoglietele in una scodella. Mettete in una casseruola l’olio e uno spicchio d’aglio, portate sul fuoco e, appena l’aglio comincerà a soffriggere, aggiungete le arselle e fate cuocere la salsa. Quando questa sarà addensata, aggiungete le arselle e lasciate che diano solamente un bollo. Mettete a cuocere gli spaghetti, conditeli con la salsa preparata e rifiniteli con un pizzico di pepe e una cucchiaiata di prezzemolo tritato. Servite fumante.

"da Claudio" Pescheria dei milanesi

via Cusani 1, Milano

tel. 028056857
 
 
Foto: © “da Claudio” Pescheria dei milanesi

stampa

coolmag