Coolmag - food

Rock Restaurant copertina libro
Las Manitas
Sean's Panaroma
home - food




Alex Kapranos: Rock restaurant

di Matteo Castelnuovo

Scozzese d'origini greche nonché voce dei Franz Ferdinand, Alex Kapranos si scopre anche scrittore. Rock restaurant. A cena in tournée con i Franz Ferdinand, è un libro dall’anima rockettara, psichedelica e arrembante, ma assai preciso nelle descrizioni culinarie. Ferdinand ha voluto rendere al meglio l’idea del “globetrotter” alla scoperta dei più strani ristoranti del mondo e dei loro altrettanto bizzarri piatti. Il viaggio inizia con un ricordo legato all’infanzia: un’introduzione per così dire “proustiana”, che al posto della mitica “madeleine” intinta nel tè ci mostra l’irriverenza di Alex bambino, nella sua nuova casa, che comincia a “piluccare” di nascosto dalla tavola imbandita nell’attesa che arrivino gli ospiti. Ci descrive sapori, odori e colori disquisendo della consistenza delle patatine fritte e della bontà delle cipolline, prima di mangiare l’ultimo stuzzichino che lo farà star male mettendolo nei guai con la mamma. Alex, non perderà neppure da grande quella curiosità senza limiti e quell’ingorda passione per il cibo. Prima di trasformarsi in rockstar, fa il cameriere in un ristorante di Glasgow, dopodichè si cimenta come cuoco in una piccola cucina.

Dall’insalata di ventrigli parigina, al pescealla ninja” di Osaka; dalla pizza fritta all’italiana del Rossini, all’hamburger deluxe di Anthony Bourdain, lo “chef” di Kitchen Confidential; dalla “utah” di Singapore (pasta di cocco, peperoncino e pesce, arrotolata in una foglia di banana e arrostita), al desolante frigo vuoto del ritorno a casa… In questa gustosa girandola di emozioni sensoriali, con tanto di indirizzi e numeri telefonici, potete ad esempio trovare locali come il Tex-Mex Las Manitas di Austin, Texas (www.savelasmanitas.org/en/index.php ), dove ordinare ottime “migas especiales con hongos” (uova sbattute con striscioline di tortilla e funghi, ricoperte da un mare di formaggio e condite con una salsa di chili piccante). Poi, Alex Kapranos vola a Sydney, in Australia, per farci scoprire il Sean’s Panaroma (www.seanspanaroma.com.au ): fantastico ristorante “on the beach” dove l’olio extra vergine d’oliva ha l’aroma della gramigna ed è un ingrediente pregiato quasi quanto un buon vino d’annata. E dove fra ostriche, marron d’acqua (una specie di piccola aragosta rosa intenso, a metà fra l’aragosta piccola e il gamberone gigante) e maltagliati all’olio, peperoncino, rucola, parmigiano e limone, si intrecciano inedite combinazioni di sapori. Non manca, ovviamente, la vecchia Europa con le tradizioni culinarie del Restaurante Alfaia di Lisbona (www.restaurantealfaia.com ), che annovera fra le specialità il formaggio di Azeitão a base di latte di pecora non pastorizzato, prodotto sulle più alte montagne del Portogallo con il cardo selvatico anziché il caglio, nonché la “caldeirada de peixes do mar”, zuppa preparata con vari tipi di pesce tagliati a pezzetti e cucinati con pomodoro, cipolla, aglio, vino bianco, peperoni e patate. Buon appetito!

Alex Kapranos, Rock restaurant. A cena in tournée con i Franz Ferdinand, Fusi Orari Editore, 166 pagine, € 12

www.fusiorari.it

Foto: Las Manitas, Austin
Sean’s Panaroma, Sydney


stampa

coolmag