Coolmag - food

Lino Scarallo
Variazione del gambero
Ristorante Palazzo Petrucci
home - food




╚ nata una stella. A Napoli

di Paolo Scarpellini

Nel giro di neppure 2 anni, è riuscito a guadagnarsi la prima stella Michelin. L’unica, ad oggi, in tutta la città di Napoli (fuori, invece, è tutt'altro discorso). Una bella affermazione ma anche una bella responsabilità, per questo giovane chef partenopeo che ha deciso di rivedere e correggere in modo insolito e creativo la più tipica gastronomia locale. E questo, grazie a piatti prima di tutto belli da vedersi, poi connotati da gusti netti e precisi. Perdipiù, con nomi curiosi e quanto mai attuali: Variazione del gambero (in un bicchierino con soffiato di ricotta con mozzarella e passatina di piselli, su purea di ceci), e poi Variazione di baccalà, Paccheri all’impiedi, Esplosione di carciofo, Stratificazione di pastiera.

È questo l’insolito e intrigante menù che il 35enne Lino Scarallo propone al Ristorante Palazzo Petrucci, nel centro storico del capoluogo campano, di fianco alla nota Pasticceria Scaturchio e dentro  quelle che furono le stalle di un bel palazzo aristocratico. Ed è fra questi arredi minimal-eleganti, queste luci soffuse e quest’aria di novità nell’immobile scenario della ristorazione cittadina (i piatti certo, ma anche le divise nere in cucina), che è nata una stella: la sua. Grazie a scelte decisamente coraggiose, vedi la voglia di sposare sapori di terra e di mare, ma allo stesso tempo rigorose: «La qualità e la freschezza dei prodotti sono un 'must' imprescindibile», spiega lui. «Senza contare la tradizione del mio territorio, perfetta piattaforma per qualsiasi sperimentazione». Anche la più ardita.
 
Ristorante Palazzo Petrucci
piazza San Domenico Maggiore 4, Napoli
tel. 0815524068

 
 
Foto: Lo chef Lino Scarallo
Variazione del gambero
Sala del Ristorante Palazzo Petrucci

stampa

coolmag