Coolmag - food

Chocolate Room
Pesci e arrosti
Insalate e affettati
home - food




Chocolate Room, e altro...

di Eleonora Tarantino

Qual è il sogno ricorrente di ogni goloso? Farsi catapultare in una stanza ricoperta di “cibo degli Dei”. Fantasia? Macchè. Realtà! La Chocolate Room, autentico luogo di perdizione, assai simile alla Fabbrica del Cioccolato di Willy Wonka, è la sorpresa che vi offre per il brunch Il Teatro, sciccoso ristorante del Four Seasons Hotel di Milano. Prendete subito nota: ogni domenica, dalle 11.45 alle 15, € 65; under 11: € 35, vini esclusi, “fluteCa’ del Bosco di benvenuto. Fin dall’ingresso, un inconfondibile profumo cattura l’olfatto; e l’acquolina comincia a formarsi in bocca. Destinazione da raggiungere, la stanza sulla destra. Dopodichè, stropicciarsi gli occhi è inevitabile dinnanzi a un “tempio” fatto di cacao, dalle pareti alle mensole. Le luci, soffuse, creano un’atmosfera particolare; e il calore delle candele aiuta a sprigionare la fragranza del cacao. L’artista di cotanta, golosa bellezza è il pasticciere Graziano Bistoletti, che ha dipinto pannelli col cioccolato fuso, rigorosamente belga, a prova di libidinosa leccatina. Irresistibili, i 25 tipi di lavorazione di praline, tavolette, mousse, torte, scaglie, bonet, pain au chocolat, creme. Perfino una colata di cioccolato.

Ma per chi non si considera “chocoholic”, lo chef-executive Sergio Mei ha ideato altre isole del saporesalato. Ovvero, angoli di paradiso per palati sopraffini. Per cominciare, l’accogliente panetteria con focacce d’ogni tipo: alle olive, al rosmarino, ai pomodori secchi. E diverse tipologie di pane: integrale, bianco, farine miste, alle olive, al rosmarino, ai fichi, alle noci, al latte. Si prosegue con l’angolo del mare, con crostacei e ostriche aperte al momento, pesce fresco, crudo (no sushi) e cotto, accompagnati da gustose salse. L’angolo della campagna, invece, offre preparazioni espresse di uova di quaglia e gallina, da abbinare a piacimento a tartufo o caviale. E poi, un trionfo di insaccati: jambon iberico riserva Joselito, cinta senese al coltello, salame di Varzi, culatello di Zibello riserva, mortadella di Bologna con pistacchi, bresaola della Valtellina. Nell’angolo della carne, vi attendono fra le prelibatezze il fragrante pollo allo spiedo e un’appetitosa costata di manzo piemontese. Fresco e invitante, l’angolo dell’orto propone invece misticanze, radicchio e pomodorini, mentre quello del casaro ha i suoi “must” garantiti: mozzarelle di bufala doc, mezza ruota di parmigiano riserva Bonati, pecorino mezzano al cucchiaio, ricotta fresca di capra. Un percorso sensoriale senza precedenti, dunque. Gestito da un "team" di assoluta eccellenza. Ma sorge un dubbio: è brunch, o il classico pranzo all’italiana? L’abolizione della pasta, può essere una valida risposta…
Four Seasons Hotel
Il Teatro Ristorante, via Gesù, 6/8, Milano
tel. 0277088


www.fourseasons.com
Foto: Four Seasons Hotel Milano

stampa

coolmag