Coolmag - food

Coolcook
Sensations
Ba-rock
home - food




Ricette Cool e accessori per la cucina

di Redazione

La "tarte" delle sorelle Tatin

Tipico dolce francese della Valle della Loira, la Tarte Tatin viene servita in molti ristoranti locali, ma l’originale si gusta all'Hotel Tatin di Lamotte-Beuvron, dove fu creata alla fine dell'800. Varie le versioni riguardanti la nascita. La più attendibile narra che Stéphanie Tatin, la quale gestiva l’albergo con la sorella, dopo essersi attardata a conversare con un cliente al momento di servire il dessert si accorse che era terminato. Senza indugi affettò alcune mele, le ripose in una teglia imburrata e zuccherata e le mise in forno. Dopo qualche istante, si accorse che la torta era senza pasta. Prese la poca che era rimasta assottigliandola il più possibile e la pose sulle mele ormai caramellate. Una volta che la “tarte” fu pronta, la sformò in un piatto così da porre in vista le mele dorate. Fu un autentico trionfo.


Tarte Tatin alle mele

pasta brisè
250 gr. di farina
100 gr. di burro
1 tuorlo d'uovo
una presa di sale
acqua quanto basta


Versate in una ciotola la farina e la presa di sale, poi aggiungete il burro tagliato a tocchetti (a temperatura ambiente), il tuorlo d'uovo e l'acqua (indicativamente una tazza da tè scarsa). La pasta deve avere la stessa consistenza di quella per la pizza. Impastate velocemente e ponete in frigo per 1/2 ora.

Se possedete un mixer, versate nel bicchiere la farina con il sale e fate girare; aggiungete il burro a tocchetti (in questo caso anche freddo) e fate ancora girare, proseguite con il tuorlo d'uovo e infine (sempre col il mixer in funzione) con l'acqua. Aggiungetene poca alla volta, per poter meglio controllare la consistenza della pasta.

Per il ripieno:

4 mele renette
100 gr. di burro salato
2 cucchiai di zucchero
1 bustina di zucchero vanigliato


Preriscaldate il forno a 180° (sul ventilato) o comunque utilizzate la medesima temperatura con cui cuocete le crostate. Sbucciate le mele, privatele del torsolo e tagliatele a fette piuttosto spesse (2 cm. circa). Sciogliete il burro in una padella, rosolateci le mele e fatele dorare per alcuni minuti da entrambi i lati (devono risultare morbide, ma ancora consistenti). Prendete una teglia rotonda anti aderente, del diametro di 28 cm., distribuite uniformemente lo zucchero semolato e quello vanigliato, quindi disponete le fette di mela. Tirate la pasta tagliata a forma di stampo e ponetela sulle mele praticando un piccolo foro al centro che servirà a eliminare il vapore che si forma durante la cottura. Cuocete per 30 minuti circa, la pasta dovrà assumere un leggero colore dorato, lasciate intiepidire e capovolgete la torta su un piatto da portata. Potete gustarla così, con panna liquida, gelato alla vaniglia o profumato al Calvados.

Il consiglio: non utilizzate mai, per questo tipo di torte, le teglie col fondo staccabile. Quando stendete la pasta, fatelo su un foglio di carta da forno, in misura più grande della teglia. Ciò vi aiuterà quando appoggerete la pasta sul ripieno.


Tarte Tatin alle cipolle

1 confezione di pasta sfoglia già pronta da 250 gr.
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 kg. di cipolle affettate sottilmente
1 chiodo di garofano
1 cucchiaino di zenzero fresco o 1/2 cucchiaino in polvere
1 cucchiaio da minestra abbondante di farina
3 cucchiai di aceto balsamico
50 cl. di brodo di pollo (fatto con dado)


Scaldate l'olio in una padella e versate le cipolle. Aggiungete il chiodo di garofano e rimestate per non farle attaccare cuocendole per 15/20 minuti (devono imbiondirsi). Aggiungete lo zenzero, cospargete le cipolle di farina, mescolate bene e bagnate con l'aceto. Salate, pepate e fate cuocere ancora per 10 minuti circa. Sciogliete il dado di brodo di pollo in 50 cl. di acqua bollente. Immergetevi l'uvetta per 20 minuti poi sgocciolatela e mescolatela alle cipolle a cui avrete tolto il chiodo di garofano. Intanto, pre riscaldate il forno a 200° C (forno elettrico, possibilmente ventilato). Stendete il preparato di cipolle e uvetta sul fondo di uno stampo e copritelo con la pasta sfoglia. Infornate per 25 minuti. Come sempre, lasciate intiepidire e poi capovolgete su un piatto da portata.

Il trucco: per capovolgere le torte rovesciate, prendete un piatto da portata in misura più grande della teglia (almeno 2 cm.), poggiate sul piatto un centrino di carta e capovolgete piatto e centrino (quest'ultimo a contatto della torta) sulla teglia. A questo punto, capovolgete di colpo in maniera che la teglia venga a trovarsi sopra. Battete qualche colpo sulla tortiera per assicurarvi che la Tarte Tatin si sia ben staccata e rimanga sul piatto.


Sensations Le Creuset

La tortiera Sensations, in ghisa smaltata, esibisce un design elegante e moderno. È compatibile con tutte le fonti e quindi per ogni preparazione di cibo: al forno, alla griglia, saltato, bollito. La ripartizione omogenea del calore garantisce una cottura graduale e naturale, che preserva il valore nutrizionale.

Tortiera Tatin, 28 cm., rotonda, nei colori cioccolato e pistacchio, € 67

Le Creuset Italia
numero verde 800500678

www.lecreuset.com


Ba-rock Alessi

In acciaio inossidabile 18/10 o colorato in rosso o verde con decorazioni in resina termoplastica, il vassoio Ba-rock con manici è stato disegnato da Marta Sansoni.

Vassoio rotondo, 48 cm., in acciaio lucido, € 98; acciaio colorato, € 78

Alessi
tel. 0323868611

www.alessi.com

Foto: Le Creuset Italia
Alessi






stampa

coolmag