Coolmag - food

Menza ristorante
Menza juke-box
Menza dettaglio
home - food




Stasera si cena socialista

di Stefano Bianchi

A Budapest fa notizia il socialismo “vintage”. L'ultima moda di chi ha compiuto 30 anni, è tirar tardi nei locali che rievocano l'atmosfera dell’epoca socialista e andare a caccia di oggetti-feticcio. C'è addirittura chi ha pensato di rimettere in circolazione un soft-drink chiamato Bambi, che dissetò più d’una generazione di giovani comunisti. E se l’editoria ungherese pubblica in continuazione libri sulle abitudini e la moda datate Anni ’50, ’60 e ’70, cinema e tv si agganciano all’operazione-nostalgia: c’è ad esempio un canale via cavo, Film Múzeum, che trasmette esclusivamente pellicole dell’era socialista. A questo grande gioco della memoria non potevano mancare bar, ristoranti e locali notturni: che non hanno modificato, è il caso del Bambi Eszpresszó, neppure un dettaglio del look dei tempi andati. Inaugurato più di 40 anni fa, questo illustre bar non è mutato di una virgola e perfino i prezzi somigliano a quelli di allora.

Altre locations, invece, pur essendo nate successivamente, esibiscono arredi originali degli Anni ’70. Come il ristorante Menza, con tanto di attaccapanni di plastica bianca e nera, tappezzerie scozzesi, optical e flower-pop, mobiletti, sedie e tavoli modernisti e un juke-box in bella vista. Al Menza si ordinano zuppe (di manzo, d’aglio con ciambella salata al formaggio, fredda con cetrioli), non manca ovviamente il gulasch nazionale e fra i piatti principali lo chef consiglia merluzzo con patate, petto d’anatra con mirtilli e purè di patate, fegato d’oca ai ferri con fragole e mele cotte, vitello alla paprika e pollo alla griglia con insalata di cetrioli allo yogurt. Per dessert, imperdibili la torta al cioccolato di Pannika e la pasta al papavero con salsa di vaniglia. E poi, dopo aver cenato al Menza, vale la pena raggiungere 2 caffè “socialisticamente” perfetti: Jaffa (Raday utca 39) e Szòda (Wesselenyi utca 18). Per sorseggiare un bicchiere di Bambi.

Menza, 1061 Bp. Liszt Ferenc tér 2, Budapest
tel. 0036-413-1482


www.menza.co.hu
www.turismoungherese.it
www.malev.com

Foto: Menza

stampa

coolmag