Coolmag - food

Centrale
Centrale Restaurant
Lampadario
home - food




Cucina d.o.c. al Centrale Restaurant Lounge

di Paolo Tarantino

A pochi passi dal Teatro La Fenice e da piazza San Marco, il Centrale Restaurant Lounge progettato dall’architetto Mariano Zanon è l’unico club veneziano a rimanere aperto fino alle 2 di notte. Ubicato nel cinquecentesco Palazzo Cocco Molin dove una volta c’era un cinematografo, caratterizzato da imponenti vetrate e mattoni a vista accostati all’acciaio e al vetro, il Centrale annovera fra i suoi più affezionati clienti il regista americano Spike Lee e l’attrice francese Juliette Binoche.

I quali, oltre ad apprezzare il piacevole design del locale che include un cubo in vetro come bancone, divani di J. Hoffmann, tessuti di Missoni e sedie di Philippe Starck e Konstantin Grcic, applaudono il talento dello chef Davide Di Dio che propone cibi mediterranei e internazionali (con un’attenzione particolare ai sapori giapponesi), da amalgamare alla tradizione veneziana. Piatto forte del ristorante sono i ravioli ai gamberi con purea di sedano bianco, ma anche il resto del menù offre generose prelibatezze come i tagliolini neri con scampi crudi, il carpaccio di branzino in salsa di kiwi, filetti e tagliate di carne. Una cena completa, vini esclusi, va da € 65 a € 70 a persona. In più, c’è un’irrinunciabile consuetudine: Wine & Wines, l’appuntamento del giovedì per sorseggiare i migliori vini con sottofondo jazz, lounge, chill out e minimal house.

Centrale Restaurant Lounge, San Marco, Piscina Frezzeria 1659/B, Venezia
tel. 0412960664


www.centrale-lounge.com

Foto: Centrale Restaurant Lounge


stampa

coolmag