Coolmag - fashion&design

Banksy
Pollock
Murakami
home - fashion & design




The Artphabet

di Stefano Bianchi

Per quanto mi riguarda, e lo dico con orgoglio, l’arte è tutto. Ma davvero. Ed è anche per questo motivo che The Artphabet mi entusiasma. Progetto di design concretizzato dallo studio CESS che a Madrid si occupa di illustrazione, ha preso le 26 lettere dell’alfabeto e ha realizzato 1 carattere tipografico in 3D per altrettanti artisti e le loro opere più famose. Ogni singola lettera non solo è stata accuratamente disegnata da zero; e non solo ha bizzarri collegamenti con la realtà, ma va considerata a tutti gli effetti un capolavoro. D’arte.
 
Geniale retrospettiva “alfabetizzata” della pittura, della scultura e dell’installazione datate 20° e 21° secolo, The Artphabet non ha previsto nomi "classici" semplicemente perché la loro arte mal si sarebbe adattata alla A, alla B, alla C e così via. O magari, chissà?, si è preferito non accorpare troppi secoli (d’arte) in un unico progetto. Ma vuoi mettere, per il futuro, l’irresistibile suono della B (come Bernini) o della C (come Caravaggio)? Il team di CESS ne tenga conto. Nel frattempo, lustratevi gli occhi con l’Artfabeto di A (Andy Warhol), B (Banksy), C (Mondrian), D (Damien Hirst), E (Escher), F (Frida Kahlo), G (Gaudí), H (Keith Haring), I (Robert Indiana), J (Jeff Koons), K (Kandinsky), L (Roy Lichtenstein), M (Miró), N (Jackson Pollock), O (Okuda), P (Picasso), Q (Basquiat), R (René Magritte), S (Salvador Dalí), T (Takashi Murakami), U (Matisse), V (Van Gogh), W (Wesselmann), X (Griesgraber), Y (Yayoi Kusama), Z (Munch).   

www.cesstm.com

Foto: B is for Banksy
N is for Jackson Pollock
T is for Takashi Murakami
© CESS

stampa

coolmag