Coolmag - fashion&design

Philippe Starck
Bon Jour Versailles 1
Bon Jour Versailles 2
home - fashion & design




Bon Jour Versailles

di Stefano Bianchi

Lo spremiagrumi Juicy Salif. La sedia La Marie. Il posacenere Cactus. Lo sgabello Louis Ghost. La paletta acchiappamosche Dr. Skud. L’abat jour Miss Sissi. Il tavolino Oca Puccino. La lampada Guns Lamp. La poltrona Strange Thing. Sono solo alcuni dei complementi d’arredo e degli oggetti progettati dal designer e architetto parigino Philippe Starck. Il quale, volendo presentare come si deve la sua nuova creazione, ha raccontato questa micro-favola: «Al Palazzo di Versailles, il Re Sole si annoiava. Un giorno ebbe la visione di un lampo: una luce nuova e magica, diversa dal proprio solare bagliore, che illuminava il Salone degli Specchi. Lo sognò e ne fece il suo stemma. Qualche secolo dopo, Flos e Baccarat lo fanno diventare realtà, unendo la più alta tecnologia al loro know-how senza tempo. E la Storia è diventata modernità».

L’ultimo prodigio dell’illuminazione realizzato da questo prestigiatore della forma più creativa si chiama Bon Jour Versailles e nasce dall’unione della lampada Bon Jour by Flos e del candeliere Versailles by Baccarat. L’aristocratico, leggero, antico e moderno risultato, disponibile in 2 grandezze, sfoggia anzitutto una base in polimetilmetacrilato (PMMA) equiparabile al cristallo finemente scolpito. Il top, cromato o ramato, permette invece di fissare la corona intercambiabile in varie finiture per diffondere la calda e omogenea luce LED. La tecnologia Edge Lighting, che dalla testa riflette il fascio luminoso nella trasparenza del corpo, fa infine sembrare che Bon Jour Versailles, immersa com’è nella luce, prenda vita dal suo interno. Ancora una volta “chapeau”, Philippe!

www.flos.com

Foto: Flos

stampa

coolmag