Coolmag - fashion&design

Bloom
Broken Mirror
Globe
home - fashion & design




Gufram

di Stefano Bianchi

Sono davvero stupefacenti le nuove icone di quel Radical Design che Gufram scandisce dagli Anni ’60 (4 capolavori su tutti: l’appendiabili Cactus, la sedute Capitello e Pratone, il divano Bocca). Leggiadre come pop flowers, le 4 sedute Bloom dell’olandese Marcel Wanders traggono ispirazione dalla natura e rimettono in gioco abitudini visive e tattili creando isole di relax. Broken Mirror del duo newyorkese Snarkitecture è invece lo specchio in edizione limitata, fra arte e architettura “vintage”, con superficie riflettente incorniciata di poliuretano e la rottura (simile a una breccia nel muro) capace di creare un depistante effetto ottico: come se la stanza, cioè, si aprisse sul mondo esterno o su un altro ambiente. Sempre a proposito di mondo, Globe by Studio Job (fondato dagli olandesi Job Smeets e Nynke Tynagel) è il primo mobile contenitore a entrare fra i Multipli di Gufram. Il mappamondo, in morbido poliuretano, ruota su se stesso al centro del “cabinet” che simboleggia il viaggio; il contenitore, in legno laccato, non fa che esaltare la policromìa del globo.
 
Passando ai pezzi storici rieditati in limited edition, quando il relax è pacioso e sonnacchioso non c’è niente di meglio che Ron Ron (come le fusa del gatto), creato da Marion Baruch nel 1972. Si tratta dello zoomorfo pouf/non pouf rivestito da un tessuto tale e quale a una soffice pelliccia. Con tanto di coda a renderlo ancora più sornione. Una mela verde in una bombetta nera. Con un effetto spettacolare, la poltrona-scultura MAgriTTA (1970) ideata dall’architetto e pittore cileno Sebastián Matta, omaggia il Surrealismo ripensando a René Magritte. Progettata da Giorgio Ceretti, Pietro Derossi e Riccardo Rossi, rivoluzionaria e Functional Pop, la poltrona Torneraj (1966-68) odia infine le imposizioni: ti siedi sopra, la schiacci e lei ritorna alla forma iniziale. Geometrica come ¼ di cilindro, vuole consumarsi (per aumentare il suo valore col trascorrere del tempo) al punto da "crearsi" piccole crepe in superficie.

www.gufram.it

Foto: Bloom
Broken Mirror
Globe
© Gufram

stampa

coolmag