Coolmag - fashion&design

Aria Hotel
Idol Hotel
Verb Hotel
home - fashion & design




Musical Hotel

di Margherita Colnaghi

Club di viaggi online specializzato in alberghi di lusso, Secret Escapes ha preparato la “travel list” degli hotel musicali più intriganti al mondo.

nhow, Berlino
(www.nhow-berlin.com/en)
Griffato dal designer egiziano Karim Rashid, il primo hotel musicale d’Europa ospita 2 studi di registrazione e chitarre elettriche “servite in camera”. All’interno, il Fabrics Restaurant propone pietanze che sono opere d'arte in dialogo con lo stile colorato e sinuoso degli arredi. Infine, un centro Spa & Fitness vi accoglie con un’ampia scelta di trattamenti.

Idol Hôtel, Parigi
(www.idolhotel-paris.com)
In questo boutique hotel si soggiorna al ritmo di black music. Le camere, che riecheggiano i grandi successi di Aretha Franklin, Nina Simone e Stevie Wonder, si ispirano al soul e al jazz. Il design dell’arredamento, curato da Julie Gauthron, gioca con sfondi di luccicanti paillettes, mobili d'epoca, amplificatori vintage e luci al neon.

Aria Hotel, Budapest
(www.ariahotelbudapest.com)
Sono 4 le ali di questo neoclassico 5 stelle: musica classica, operistica, contemporanea, jazz. Ogni camera rende omaggio a un celeberrimo artista: Maria Callas, James Brown, Louis Armstrong, Pyotr Ilyich Tchaikovsky… e c’è la possibilità di vivere l’esperienza di una Spa musicale, dove i trattamenti si ispirano stili per offrirvi il massimo dell’equilibrio, del relax e dell’energia.

Hotel da Música, Porto
(www.hoteldamusica.com)
Situato nell’iconico edificio che ospita il Mercado do Bom Sucesso, è un perfetto equilibrio di tradizione e modernità. Su 4 piani, con strumenti musicali che impreziosiscono sale e corridoi, conta 85 camere che celebrano Ludwig van Beethoven, Frédéric Chopin, Wolfgang Amadeus Mozart… E c’è perfino il bar dedicato a Luciano Pavarotti.

Jaz In The City, Amsterdam
(www.jaz-hotel.com/en)
Qui si celebra il “gezelligheid” olandese: parola che riassume molti significati, riconducibili alla convivialità, alla piacevolezza e al benessere. Il “fil rouge”, qui, non può che essere la musica e il divertimento: a partire dal Rhythms Bar & Kitchen, fino alle 247 camere dotate di sistemi audio ad altissima fedeltà.

The Verb Hotel, Boston
(www.theverbhotel.com)
S’ispira alla scena musicale della capitale del Massachusetts, questo albergo pieno di memorabilia Anni ‘60, ’70 e ’80, fotografie, posters di concerti, dischi autografati, pass per il backstage e tanto altro ancora. Le leggende più gettonate? Rolling Stones, Fleetwood Mac, Who e naturalmente gli Aerosmith, strafamosa band locale capitanata da Steven Tyler e Joe Perry.

Hotel Dylan, Woodstock
(www.thehoteldylan.com
La tradizione sonora di Woodstock, cittadina famosa per il mitico Festival del 1969, ha radici che risalgono all’800 quando ospitò una delle maggiori comunità di musicisti, pittori e scrittori d’America. Quell’atmosfera sopravvive nella vibrante scena artistica locale, celebrata (con un’eccezionale raccolta di Lp) da questo piccolo gioiello di 11 camere, decorate con oggetti vintage e rimandi al Flower Power.

Hard Rock Hotel Riviera Maya, Puerto Aventuras, Messico
(www.hrhrivieramaya.com)
Camere di lusso dotate di ogni comodità, Spa, Fitness Center, spiaggia privata, ma soprattutto il Music Lab dove potrete imparare a suonare uno dei 20 e più modelli di chitarra Fender a vostra completa disposizione. Perché il rock & roll, qui, è una cosa seria. E pure divertente.

Foto: © Aria Hotel, Budapest
© Idol Hotel, Parigi
© The Verb Hotel, Boston
 

stampa

coolmag