Coolmag - fashion&design

CoolMood
Jackie Kennedy
Kristina T
home - fashion & design




Consigli di Stile: Lungo di giorno

di Gisella Zinelli Rignano

Nei corsi e ricorsi della moda e delle rivisitazioni, non poteva mancare la gonna lunga. Romantica e fluttuante, simbolo Hippy di protesta e indipendenza, elegante in passerella (vedi anche le ultime creazioni di Re Giorgio Armani) cattura i sogni di noi che una volta ci siamo sentite principesse: o con l’abito da sposa, o col primo abito lungo della nostra vita. Ragazze “chic” come Olivia Palermo si aggirano di giorno per Parigi con gonne alla caviglia rievocando Jackie Kennedy che la indossava con innata eleganza sopra i sandali di Capri (ricordate: la scarpa bassa è quasi un “must”). Un’eccezione se la concede la designer Cristina Tardito by Kristina Ti (www.kristinati.it) che fa calzare alle sue modelle anche stivaletti country.
 
Ma l’invito è sempre quello di non esagerare, poiché la gonna alla caviglia è sinonimo di “sciccheria” se indossato giusto. Il dubbio, però, è sempre in agguato: mi piace sì, ma come mi sta? Pensiero che sorge alle “diversamente alte” o alle “diversamente magre”: a meno di non essere la Kim Kardashian della situazione, alla quale pare sia tutto concesso. Non è esattamente così: le lunghezze alle caviglie, le gonne a petalo, eccetera, vanno indossate badando alle proporzioni: più la gonna è larga o evidente, più è meglio essere “minimal” nella parte alta indossando una t-shirt aderente con una cintura per delineare la “silhouette”. Quanto agli accessori, come si è detto per le scarpe fanno la differenza. Attenzione, quindi, a non usare borse grandi e sproporzionate. Basta un attimo per rovinare tutto.
 
Foto: Jackie Kennedy Onassis
Kristina Ti
 

stampa

coolmag