Coolmag - fashion&design

Crawling Baby
Visage Rond
Modern Head
home - fashion & design




Precious: da Picasso a Jeff Koons

di Stefano Bianchi

117 opere d’arte da indossare. 117 artisti moderni e contemporanei che si sono trasformati in orafi svelando lati inediti del loro eclettismo. Dal genio di Pablo Picasso alla Pop Art di Jeff Koons, Andy Warhol, Robert Indiana e Roy Lichtenstein; dal Graffitismo di Keith Haring e Kenny Scharf, allo Spazialismo di Lucio Fontana; dal Futurismo di Giacomo Balla, al Nouveau Réalisme di Arman, César, Mimmo Rotella e Niki de Saint Phalle; dall’Informale di Afro, all’Optical di Victor Vasarely e Julio Le Parc; dal Surrealismo di Salvador Dalí, al New Dada di Robert Rauschenberg, fino alle sculture miniaturizzate di Arnaldo Pomodoro, Alexander Calder, John Chamberlain, Alberto Giacometti, Giuseppe Penone e Louise Bourgeois, in mostra a Venezia c’è quasi tutta la collezione della parigina Diane Venet. Gioielli sottoforma di spille, medaglioni, orecchini, anelli, pendenti, collane. Sinonimi di Precious. Prezioso. Cioè pezzi unici, affiancati a edizioni limitatissime. Capolavori d’alta oreficeria che la moglie dello scultore francese Bernar Venet iniziò a raccogliere quando lui le strinse attorno all’anulare sinistro, come anello di nozze, un bastoncino d’argento. «Da quel momento», ha dichiarato, «mi sono messa a cercare le creazioni più disparate. E non mi sono più fermata».
 
Libero sfogo, allora, alla creatività (tascabile) racchiusa dentro teche di cristallo. Se il bimbo che gattona (“logo” di Keith Haring) viene sublimato in una spilla d’oro, altrettanto aureo è il “picassiano” medaglione ovale mentre l’onirico Dalí s’è sbizzarrito a dar forma a un cucchiaio/pettine/orologio smaltato di blu. Jeff Koons ha invece scelto il suo Rabbit per “griffare” una collana di platino; Robert Indiana è andato per così dire sul sicuro con un LOVE a forma d’anello; Roy Lichtenstein ha metabolizzato Pop e Art Deco per dare vita alla spilla Modern Head; Frank Stella s’è inventato l’anello Gold intrecciandolo come un nido e anche Yoko Ono ha realizzato il suo anello in oro bianco e giallo, Imagine Peace, raffigurandolo come un ellepì. Poi c’è Georges Braque con Asteria: spilla a mo’ di uccello con l’occhio di smeraldo. E ci sono Giacomo Balla (la futurista Elica); Jannis Kounellis con una spilla a fior di labbra; Anish Kapoor con il Two Sided Ring: doppio anello, decorato da entrambi i lati; Alberto Giacometti con un bottone in bronzo realizzato per la stilista Elsa Schiaparelli; Alexander Calder con un gioiello a forma di M dedicato alla figlia Margherita… Di tutto e di più, insomma. Per “bypassare” l’accessorio cogliendo l’essenza dell’Arte.  

Precious
da Picasso a Jeff Koons
Fino al 12 aprile, VITRARIA Glass +A Museum, Palazzo Nani Mocenigo, Dorsoduro 960, Venezia
tel. 0410988122


www.vitraria.com

Foto: Keith Haring, Crawling Baby, © Leonidas Kourgiantakis
Pablo Picasso, Visage Rond, © Sherry Griffin
Roy Lichtenstein, Modern Head, © Philippe Gontier
courtesy Diane Venet Collection
 

stampa

coolmag