Coolmag - fashion&design

Comptoir 1
Comptoir 2
Comptoir 3
home - fashion & design




Le Comptoir Général

di Stefano Bianchi

C’è uno spicchio d’Africa lungo il Canal Saint-Martin, a pochi passi dall’Hôtel du Nord dove nel 1938 Marcel Carné girò l’omonimo film. Sì, perché Parigi val bene Le Comptoir Général: museo dedicato alla cultura del ghetto, all’esplorazione fuori dagli schemi, alle cause perse e in generale a tutti i fenomeni poco conosciuti e (spesso) poco amati. Le Comptoir Général, voce delle culture “ai margini” che agiscono nell’ombra, dal 2010 promuove avventure d’arte, politica, religione, sport, moda, istruzione, botanica. Tutta la ricchezza del patrimonio umano abita qui, sottoforma d’impresa sociale e solidale con bar, ristorante (Le Snack Local) e ora un vero e proprio “concept store” aperto 7 giorni su 7, dalle 11 del mattino fino alle 2 di notte. L’obiettivo è encomiabile: aprire le menti a queste culture attraverso il consumo di beni e servizi fuori dal comune.
 
Qualità, rarità ed esotismo sono i requisiti di tutto ciò che trovate in vendita, spesso e volentieri “vintage”, letteralmente “messo in scena” in micro-mondi che sorprendono e affascinano: la Petite Boutique des Horreurs, se avete il cosiddetto “pollice verde”; il salotto multietnico e i suoi mobili, divani e poltrone “comme il faut”; il Marché Noir, con capi d’abbigliamento e calzature di seconda mano; il negozio di dischi, trionfo dei vinili “afro”; il “coiffeur”, coi suoi prodotti di bellezza; la libreria con manuali di viaggio, riviste e cataloghi d’arte; lo spazio del modernariato fra mappamondi, cartoline, “ghetto blasters”, quadri e foto; l’oasi della scuola, per i più piccini, con tanto di quaderni, matite colorate, giocattoli e giochi di società. Al di là del puro e semplice acquisto (ma è impossibile uscire da qui a mani vuote), a prendere forma è una comune storia d’amore piena di significati, leggende, future promesse.

Le Comptoir Général
quai de Jemmapes 80, Parigi


www.lecomptoirgeneral.com

www.franceguide.com

Foto: Le Comptoir Général
 

stampa

coolmag