Coolmag - fashion&design

Stella McCartney
Tivydale
Corkor
home - fashion & design




Autunno-Inverno 2014/15. La moda è eco-friendly!

di Eleonora Tarantino

Per la stagione che verrà, mi sono ripromessa di fare una scelta radicale: avere un armadio etico, senza che nessun animale debba rimetterci le cosiddette "penne”. Vestirò griffata? Why not! Basta indossare solo capi di qualità, fibre naturali come lino e cotone, o sintetiche come flanella, ciniglia, acrilico, viscosa. La stilista inglese Stella McCartney (www.stellamccartney.com/it), secondogenita di Paul e Linda, è “leader” nel settore: vegetariana, ha convertito la propria azienda in “eco-friendly”. Moda sostenibile, per lei, significa disegnare capi d’abbigliamento fatti per durare «che non verranno bruciati o portati nelle discariche danneggiando l’ambiente. Per ogni pezzo della collezione che realizziamo, chiedo sempre cosa abbiamo fatto per renderlo più sostenibile e cos’altro possiamo fare. Per quanto mi riguarda, è una questione di principio: sostenibilità e riciclaggio sono importantissimi. È inutile stravolgere un abito ogni stagione: bisogna sperimentare, domandandoci come e dove viene prodotto e quali materiali vengono impiegati». Stella realizza capi e accessori desiderabili e raffinati senza utilizzare pelle o pellicce. Ad esempio Falabella, la borsa che con l’inconfondibile dettaglio della catena intrecciata è diventata negli anni uno dei pezzi più venduti.

E se le sneakers hanno sostituito la suola in cuoio con quella in gomma, il mitico “brand” punkeggiante Dr. Martens (www.drmartens.com), protagonista degli Anni ’80, si è rilanciato dando vita alla linea di scarpe chiamata Vegan. Alternative ancora più eleganti? Tivydale (www.tivydale.com) marchio fondato da Susannah Wright, ex giornalista inglese che dopo aver studiato design della calzatura a Firenze ha deciso di lanciare una collezione "veg”. Opzione tutta naturale è il sughero, estratto senza danni dall’albero e assai resistente, che è l’elemento base delle borse artigianali Corkor (www.corkor.com) “griffe” portoghese fondata da Vitor Lopes e Natalia Guerreiro. Date poi un’occhiata allo “shop online” Nae Shoes (www.nae-vegan.com), distribuito anche in alcuni punti vendita italiani. Ma quali colori andranno di moda? Dal verde scuro al rosso acceso; dal giallo e blu intenso con note metalliche, fino all’argento, all’oro e al bronzo. Tonalità che hanno già sfilato in passerella su tutti i tipi di abiti: da sera, giacche sportive, tailleurs, da cocktail… Non mancano infine azzardi cromatici nelle fantasie e nelle geometrie che ricordano i quadri della Pop Art e dell’Astrattismo. Qualunque sia la vostra scelta, siate comunque più consapevoli: leggete la composizione di capi e accessori riportata sull’etichetta. Good shopping! Possibilmente “cruelty free”.
 
Foto: Stella McCartney
Tivydale
Corkor
 

stampa

coolmag