Coolmag - fashion&design

Clay Furniture
Sculpt
Hey Chair
home - fashion & design




Maarten Baas

di Stefano Bianchi

Designer? Scultore? Ricercatore? Maarten Baas, 36enne tedesco naturalizzato olandese, è l’uno, l’altro e l’altro ancora: progetta la contemporaneità, la scolpisce, la sperimenta. Protagonista dell’ultima Design Week milanese, ha trasferito con l’”happening” Baas Is In Town (in collaborazione con Bas den Herder, produttore dei suoi arredi) il proprio studio/laboratorio. Location: gli spazi screpolati dell’ex Garage Sanremo, a pochi passi da piazza Affari. Lo show, dalla chiassosa atmosfera circense, ha visto sedie, poltroncine, lampade e altro ancora “muoversi” fra musiche, giostre, 2 specchi deformanti creati per la Carpenters Workshop Gallery, 1 “dispenser” di popcorn rivisitato secondo il Baas Style, 1 installazione luminosa con la ripetitiva scritta “bla bla bla” e le 2 aree Consume e Communicate con tanto di clowns venati di malinconia.
 
Con questo ventaglio di installazioni “site-specific”, il geniale designer/artigiano ha voluto accostare buongusto & kitsch, materiali nobili & poveri. È da sempre il suo forte: basti ricordare le sedie e i comodini della serie Clay Furniture, fatti d’argilla sintetica con uno scheletro metallico a rinforzarne la struttura; i monumentali mobili Sculpt realizzati in metallo, rifiniti con legno di noce e sabbiati; la stratosferica Hey, chair, be a bookshelf!, sedia che si trasforma in scaffale per i libri; il paralume che diventa vaso; il violino che (citando Arman?) si camuffa in attaccapanni; gli arredi barocchi della gamma Smoke, letteralmente bruciati e poi conservati in un rivestimento epossidico. Ma perché il buon Maarten ha il potere d’intrigarmi così tanto? Nell’App Store di iTunes c’è il suo Analog Digital Clock: un anonimo orologio digitale che si tramuta in “performance” nel momento in cui, col trascorrere dei minuti, viene dipinto a mano da un uomo abilmente nascosto. Scaricatelo e vi appassionerete, come me, delle invenzioni di questo designer che è tutta un’altra cosa. Garantito.

www.maartenbaas.com

Foto: Clay Furniture
Sculpt
Hey, chair, be a bookshelf!
© Maarten Baas
 

stampa

coolmag