Coolmag - fashion&design

CoolMood
Polo by Trussardi
Polo by Ermenegildo Zegna
home - fashion & design




Consigli di Stile: Polo, icona maschile

di Gisella Zinelli Rignano

Le mode passano, ma la polo rimane un’icona del guardaroba maschile. Storicamente, i giocatori di polo indossavano una casacca con il colletto abbottonato, a maniche lunghe. Questo genere di divisa viene prodotto dai fratelli Brooks a partire dal 1896. Lo sport, quindi, è all’origine di questo intramontabile capo d’abbigliamento: tant’è vero che il campione di tennis francese Renè Lacoste (noto come The Alligator per il suo gioco aggressivo), stanco di gareggiare in giacca e cravatta, nel 1922 disegna una maglia che è sostanzialmentee un incrocio fra una camicia e una t-shirt.

La indossa per la prima volta nel 1926, per poi applicarvi all’altezza del cuore un coccodrillo. Insieme all’amico André Gillier, Lacoste inizia a commercializzare le proprie creazioni in Europa e in Nord America. Nasce la Chemise Lacoste, col piccolo coccodrillo a mo’ di simbolo cucito sulle magliette, che quest’anno festeggia l’80° compleanno. Nel 1972, invece, lo stilista americano Ralph Lauren lancia sul mercato la polo-shirt con l’inconfondibile simbolo del giocatore a cavallo. Ed è subito successo. Rivisitata, eppure sempre fedele a se stessa, la polo è ritornata in passerella: sia come capo casual, sia più formale. Il tocco “made in Italy” di Trussardi l’ha ad esempio proposta in jersey “ton sur ton” con le bermude in cotone, mentre Ermenegildo Zegna l’ha sfoggiata bordeaux, in cotone traforata stile Anni ’50, da abbinare a pantaloni in seta grigi, tinta unita.

www.trussardi.it

www.zegna.com

Foto: Trussardi
Ermenegildo Zegna

stampa

coolmag