Coolmag - fashion&design

Jeff
Timberland Store
Sidney
home - fashion & design




Timberland. Al passo coi tempi

di Matteo Castelnuovo

Questa è la storia di un sogno americano felicemente realizzato. La storia di un uomo che da calzolaio si trasforma in imprenditore sotto i colori di una bandiera nel pieno del fermento economico e sociale. C’era una volta Timberland, marchio che compie 40 anni ma la cui nascita ha radici molto più profonde. Nel 1952, ad Abington (Massachusetts), Nathan Swartz decide di acquisire metà della Abington Shoe Company. Investimento coraggioso per un ciabattino di Boston, che gli avrebbe dato più che ragione qualche anno dopo. Nel ‘65, infatti, introducendo il processo di lavorazione a iniezione, Nathan cambia per sempre il mondo del “shoe-wear”. La tecnica, assai particolare, ha l'indiscusso vantaggio di fondere la suola col resto della scarpa consentendole di diventare impermeabile e di conseguenza unica nel suo genere.
 
Grazie al grande successo di questa innovazione, nel ‘73 nasce il “brand” Timberland che identifica le calzature in cuoio a prova d’acqua. Un simbolo “casual” e al tempo stesso elegante, pronto nell’80 a compiere il grande passo verso i mercati internazionali partendo dall’Italia dove si mette a cavalcare l’onda del movimento giovanile milanese dei Paninari, che da inventori della moda commerciale di quel decennio lanciano il modello Timberland 6inch Boot. Da qui, con l’espansione del marchio anche a linee d’abbigliamento per uomo, donna e bambino, il catalogo si estende a un inventario di tecnologia calda, asciutta, confortevole, ecosostenibile, spaziando dall’innovativa Smartwool (lana speciale che assorbe in umidità il 30% del suo peso senza bagnarsi), alla membrana Gore Tex che rende le scarpe impermeabili pur restando traspiranti; dalla suola Gripstick pensata per utilizzi specifici come la barca e la bicicletta, alle stringhe in Pet (polietilene tereftalato) riciclato che puntano su un “comfort” rispettoso dell'ambiente. Il tutto, sempre, con un occhio di riguardo alla salute della Terra: requisito fondamentale nella filosofia della Swartz Family, che ha portato Timberland ad essere eletta nel ’99 fra le 100 Best Companies To Work For dalla rivista Fortune e nel 2002 di entrare nella classifica Platinum 400 – The Best Big sponsorizzata da Forbes. Un esempio da seguire. Sempre al passo coi tempi.
 
www.timberland.it

Foto: Timberland

stampa

coolmag