Coolmag - fashion&design

Yayoi Kusama 1
Yayoi Kusama 2
Yayoi Kusama 3
home - fashion & design




Louis Vuitton - Yayoi Kusama

di Gianna Carrano - The Glancer

Legata com’è al mondo dell’arte contemporanea, la “griffe” Louis Vuitton non poteva che stringere una creativa collaborazione con la giapponese Yayoi Kusama. Il lancio della nuova linea, infatti, è avvenuto il 10 luglio in concomitanza  col “vernissage” della retrospettiva Kusama al Whitney Museum di New York che ha racchiuso più di 60 anni d’inarrestabile attività che l’artista nata a Matsumoto, classe 1929, ha espresso in pittura, disegno, scultura, films, performances e installazioni immersive. La “partnership” fra il direttore artistico della “maison” Marc Jacobs e Yayoi Kusama, è sfociata in un’interpretazione gioiosa e raffinata dei suoi temi più emblematici: i celeberrimi pois (polka dots), i nervi biomorfici (nerves), la rete infinita (infinity nets), i fiori (flowers) e le zucche (pumpkins). Dopo le prime, immense tele degli Anni '50, Accumulatium e Sex Obsession dei ’60, gli “happenings” ai confini della Pop Art e il film sperimentale Kusama’s Self-Obliteration girato nel ’68, The Princess of the Polka Dots ha disseminato il mondo intero d’inconfondibili motivi/icona.

Cromatismi ibridi e vivaci che esprimono con forza molteplici abbinamenti di tonalità, dimensioni e densità, si affollano con prepotenza su tutte le creazioni Louis Vuitton. Nei video e nelle immagini pubblicitarie, esplode l’euforico magnetismo di “pois” declinati negli abbinamenti di bianco e rosso, giallo e nero, bianco e nero, bianco e blu, che dettano le infinite possibilità di giocare con le proporzioni delle leggendarie borse. Motivi che vengono ossessivamente/compulsivamente ripetuti nel “ready-to-wear” su scarpe, occhiali, braccialetti, foulards, agende, portachiavi, charms, portamonete, pochettes. Love Forever, il messaggio che l’artista vuole trasmettere al mondo, esplode nelle vetrine degli “stores” con sculture a forma di nervi biomorfici, fiori giganteschi, rossi pois su fondo bianco. Yayoi Kusama pensa alla sua vita come a «un punto perso tra milioni di altri punti». Un pois fra i pois. E l’ha colorato e replicato in 1.000 tonalità, misure, intensità.

www.louisvuittonkusama.com

Foto: Louis Vuitton

stampa

coolmag