Coolmag - fashion&design

Russell Crowe
Daniele Alessandrini
D&G Donna
home - fashion & design




Un cappotto è per sempre...

di Eleonora Tarantino

Un Inverno dopo l’altro, ci siamo coperti come l’omino Michelin: avvolti negli sportivi Parka, o nelle versioni più sciccose dei Piumini. Ma sarà per quell’insofferenza che ci assale quando ricerchiamo la praticità ad ogni costo, fatto sta che ci è tornata la voglia di aprire bauli e armadi alla caccia di quel cappotto dimenticato da chissà quanto tempo. Nel secolo scorso, era consuetudine lasciarlo in eredità. Da poeta a poeta, ad esempio, Eugenio Montale destinò il suo a Elio Fiore che lo indossò con l’orgoglio di dire «Ho la stoffa di Montale». Per Marcel Proust, invece, il cappotto s’è rivelato una coperta sia d’inverno sia d’estate. L’hanno ritrovato e conservato come una reliquia, con quella fodera di lontra un po’ spelacchiata, indossato durante la stesura di À la recherche du temps perdu.

La moda resuscita un arcaico termine che ritroviamo nel dizionario francese: “paletot” (da pronunciarsi “paltò”) che segna il gran ritorno come capo d’abbigliamento universale. Quest’inverno, nessuno può rinunciare al classico cappotto: neppure le “celebrities” di Hollywood come Russell Crowe, paparazzato sulla Madison Avenue a New York, che predilige lo stile italiano di Marco Boglioli (www.boglioli.it): ti sembra d’indossare una maglia, ma che ti scalda come un cappotto. Daniele Alessandrini (www.danielealessandrini.com) propone invece capispalla che richiamano gli Anni ’70: sia nella scelta dei tessuti, sia nei dettagli (€ 582). Lana “pied de poule” nei toni del marrone per il modello doppiopetto, con bottoni in tinta e collo piccolo con “revers” larghi. Le spalle sono sagomate, le tasche oblique e a scomparsa. Diventerà un pezzo da collezione il cappottino D&G donna (€ 720, www.dolcegabbana.it), in lana nero, foderato in seta stampa "lettering", dal momento che la fortunata e azzeccata seconda linea di Dolce & Gabbana chiude i battenti. Peccato: D&G era un sogno alla portata di tutti, ora solo per pochi…

Foto: Daniele Alessandrini
D&G

stampa

coolmag