Coolmag - fashion&design

Papillon Moschino
Papillon Banana Republic
Farfallino Etro
home - fashion & design




Farfallino, Papillon, Bow Tie

di Matteo Castelnuovo

Ci vuole un nodo perfetto. E poi cura, eleganza e tanta, tanta, pazienza. Portare il farfallino (all’italiana), il papillon (alla francese) o il bow tie (all’inglese) richiede ancora oggi stile. Iconograficamente collegato alle figure di Frank Sinatra, Sean Connery/James Bond, Winston Churchill e Gabriele D’Annunzio, il cravattino vive la sua epoca d’oro a fine ‘800 nelle occasioni importanti e nelle serate di gala. Bianco sul frac e nero con lo smoking, ritorna in auge fra le “maisons” d’alta moda alla riscoperta del gusto “rétro” ma nemmeno troppo; pronto a sfruttare il fascino “dandy” di chi lo indossa. Così, gettando l’occhio su stelle del calibro dell'attore inglese Matt Smith (protagonista della serie Doctor Who), del rapper americano Jay-Z e perfino della regista Sofia Coppola e dell’attrice Gwyneth Paltrow, grandi marchi come Bottega Veneta, Salvatore Ferragamo, Turnbull & Asser e Lanvin (solo per citarne alcuni) hanno deciso di rispolverare questo accessorio estremamente “chic”: accostandolo, “ça va sans dire”, a pantaloni stretti e leggermente corti, gilet, camicie a quadri, pullover o a una giacca “vintage” di tweed.

La scelta del modello caratterizza la personalità di chi lo indossa: ad esempio il Butterfly, classico, stretto al centro, a seconda delle ali più o meno “large”; il Piped Diamond Point, di satin nero con i bordi bianchi; l’Handlebar, dalla forma molto particolare, parte superiore dritta e l’inferiore che ricorda il manubrio di una bici; il Batwing, di seta, che deve il nome alla somiglianza col profilo di un pipistrello ed è a righe "regimental", oppure nella famosa variante Batwing Diamond Point, di seta a pois bianchi. Il farfallino, dunque, sta cavalcando in grande stile l’onda del “revival”: dalle nuove idee “glamour” di Moschino (www.moschinoboutique.com) destinate all’uomo brioso e divertente, alla collezione di Janie Bryant griffata Banana Republic (www.bananarepublic-italia.it) e ispirata al telefilm Mad Men, fino al look più arcaico griffato Etro (www.etro.it) legato ai colori della terra. Attenzione, però: il nuovo farfallino “diurno” (colorato, scozzese, a pois o a righe che sia) fa la sua figura solo con il nodo fatto a mano in modo che le ali non superino in altezza le punte del colletto della camicia. Accorgimento essenziale, per essere un vero “gentleman” d’altri tempi.    

Foto: Moschino
Banana Republic
Etro

stampa

coolmag