Coolmag - fashion&design

Star Art frontale
Star Art laterale
Star Bicolor
home - fashion & design




Quando lo scooter si chiama Star

di Eleonora Tarantino

Ciò che l’industria italiana butta via, l’India lo ricicla. È la storia, in sintesi, dello scooter “low cost” e simil-Vespa chiamato Star. LML Ltd., marchio leader nella produzione di ciclomotori per il mercato indiano, acquisite le vecchie linee di montaggio della Piaggio ha iniziato ad assemblare i suoi scooters a Kanpur, nel polo industriale sulle rive del Gange. Il risultato, un mix di “colorful” e stile Bollywood-vintage, caratterizza il “look” della 2 ruote più “cool” del momento.

Sempre più spesso vediamo sfrecciare Star nel traffico cittadino con la sua varietà di colori vibranti che griffano, ad esempio, la già mitica Star Bicolor preferita dalle scooteriste. La “new entry” è invece Star Art, ben sintonizzata sulla filosofia Street: combinazione di colori e "stickers", scocca gialla e viola, scudo anteriore lilla con simboli Peace & Love, bauletto rosa pallido, si può personalizzare cambiando i colori di carrozzeria, sella e fianchetti laterali. In più, è possibile aggiungere al “personal look” una gamma di accessori cromati: portapacchi posteriore e anteriore, porta baule, paraurti anteriore, salvascocca. È disponibile nella versione 4T nelle cilindrate 125 (a partire da € 2.820), 150 (da € 2.840) e 151 cc (da € 2.940) e nella versione 2T nelle cilindrate 125 (da € 2.380)  e 150 cc (da € 2.490).

www.lmlitalia.com

Foto: Star Art
Star Bicolor


stampa

coolmag