Coolmag - fashion&design

Everyone Is A Designer
Wikileaks
Elliott Earls
home - fashion & design




Graphic Design Worlds

di Stefano Bianchi

Bianca Elzenbaumer e Fabio Franz, da Bolzano, in arte Brave New Alps, si concentrano sul pensiero e sull’azione del design. Anthony Burrill, inglese, utilizza posters, immagini in movimento e design tridimensionale. Na Kim, sudcoreana, si occupa della rivista indipendente umool umool. Harmen Liemburg, olandese, gioca sull’aspetto narrativo delle immagini e la casuale bellezza delle cose comuni. M/M (Paris), cioè Mathias Augustyniak e Michael Amzalag, shakerano arte e design per committenti di musica, moda, arte, fotografia. E così via, enumerando Dexter Sinister, Nazareno Crea, De Designpolitie, Experimental Jetset, FF3300, Valerio Di Lucente, Invernomuto, Zak Kyes, Lupo & Burtscher, Tankboys, Max Bruinsma e altri graphic designers. Sono tutti e 30 in mostra a Milano, ognuno col proprio media: video, installazioni, foto, eccetera. Si muovono agilmente e trasversalmente, elaborando idee anche prima di trovare clienti.

Graphic Design Worlds non è un’esposizione “di” grafica ma “sul” graphic design: le sue declinazioni, interpretazioni, percorsi possibili. I 1.500 metri quadri della Galleria dell’Architettura in Triennale, sono stati messi a loro completa disposizione. E loro, con allestimenti e installazioni hanno dato vita a un paesaggio metamorfico; a un percorso ricco di stimoli sensoriali che guarda il mondo di tutti i giorni attraverso inedite prospettive. Spiega Silvana Annicchiarico, Direttore del Triennale Design Museum: «La grafica non è liquidabile come insieme di manifesti, loghi, caratteri e artefatti comunicativi. È piuttosto un universo complesso e integrato, che prefigura e materializza una regia, una strategia, probabilmente un’estetica e forse una filosofia della comunicazione». Gli fa eco Giorgio Camuffo, curatore della mostra: «Dal piccolo team di design al grande studio di comunicazione visiva, passando per l’artista grafico, tutti condividono la consapevolezza critica delle possibilità che il graphic design offre per leggere, filtrare e attivare il tessuto sociale e culturale intorno a loro». Sia benvenuto, allora, questo ”happening” visuale che si rincorre negli spazi saturi di locandine, manifesti, adesivi, fanzines, bozzetti, quadri, totem, video. La passione è tanta, la bravura anche. Il divertimento, è creativo.

Graphic Design Worlds
Fino al 27 marzo, Triennale, viale Alemagna 6, Milano
tel. 0272434241
Catalogo Electa, € 29


www.triennale.org

www.triennaledesignmuseum.org

Foto: Mieke Gerritzen, copertina del libro "Everyone is a Designer in the Age of Social Media"
Metahaven, WikiLeaks Identity Research Project, 2010-2011
Elliott Earls, I too like David Chase White Whale with Pitchfork, and Pickaxe and Slingshot, 1997




stampa

coolmag