Coolmag - fashion&design

Daniela Rondine abiti
Daniela Rondine cappelli
Daniela Rondine scarpe
home - fashion & design




Futurismo Rivisitato

di Eleonora Tarantino

In Zona Tortona, a Milano, fra gli eventi del FuoriSalone 2009 spiccava quello realizzato da Daniela Rondine: un’inconsueta e originale installazione dove moda e design si relazionavano in perfetta sintonia. Le creazioni di questa stilista, nascono dall’aver frequentato l’Istituto Europeo di Design del capoluogo lombardo dove ha sviluppato la passione per tutto ciò che è progetto e architettura. La ricerca di materiali e il loro utilizzo, l’hanno poi spinta a realizzare accessori di moda, capi d’abbigliamento e gioielli in resina. Numeri innamorati, la celebre opera di Giacomo Balla, ha ispirato la sua esclusiva collezione di giacche, tubini, soprabiti e cappotti dedicata al Futurismo. Rigorosamente sartoriali, gli abiti sono prodotti con stoffe pregiate come crêpe di lana, charmelaine di lana, raso di seta, organza di seta.

Cappelli, scarpe e borse della collezione Bilbao, rappresentano invece un omaggio ai tagli e alle curvature della titanica superficie architettonica del Museo Guggenheim, a Bilbao. Una rielaborazione di forme degli Anni ‘20 e ‘30,  dà vita alle “cuffiette”: cappellini dalle linee essenziali che ricordano le protagoniste dei dipinti di Tamara de Lempicka. A questi modelli Grandi Maestri, si aggiungono abiti, pochettes, cinture, calotte più rigide, tondeggianti e cuffiette asimmetriche. Il tutto (rigorosamente Made in Italy… da indossare!) è realizzato con motivi grafici che richiamano i grandi del design. Coloro, cioè, che hanno fatto la storia dei rivestimenti di poltrone, divani e sedute: Charles e Ray Eames, Arne Jacobsen, Verner Panton, Gio Ponti, Jasper Morrison, Ettore Sottsass, Aldo Rossi, Walter Gropius, George Nelson, Enzo Mari, Vico Magistretti.

Atelier Daniela Rondine
via G. De Alessandri 3, Milano
tel. 3474288808 (su appuntamento)


www.danielarondine.com

Foto: Pietro Savorelli



stampa

coolmag