Coolmag - fashion&design

Belstaff Indiana Jones
Belstaff Tom Cruise
Belstaff Batman
home - fashion & design




Belstaff: i giubbotti dei miti

di Matteo Castelnuovo

Fondata nel 1924 a Longton, nelle Midlands inglesi, da Harry Grosberg, Belstaff si guadagna il primo successo con l’invenzione del Wax Cotton, finissimo cotone impermeabile concepito per ogni tipo di clima. La specializzazione, però, si indirizza su indumenti per motociclisti e aviatori. Nel ‘48, il marchio viene rilevato dall’australiano James Halstead (famoso, in seguito, per la creazione del mitico Driza Bone). Nel ‘96, è la famiglia Malenotti ad acquisire Belstaff rilanciandolo sul tetto del mondo con un mercato globale che va dalle Ande al Giappone. Oggi, la collezione privata della “griffe” viene gelosamente custodita in uno degli “hangars” del quartier generale di via Stendhal 35, a Milano. Sono i giubbotti dei nostri miti. Di tutti quegli iconici personaggi, cioè, che con le loro gesta hanno influenzato intere generazioni. Si parte dal pezzo più pregiato: la Trialmaster Anni ’50, autentica, indossata da Ernesto Che Guevara. La giacca che il Che utilizzò nel viaggio in America Latina (a bordo di una Norton 500, con l’amico Alberto Granado) e che, fra una grinza e l’altra, “racconta” avventure su 2 ruote. Si passa quindi alle giacche di Steve McQueen, Marlon Brando, James Dean. Indimenticabili attori rimasti fedeli a queste comodissime antivento: sia dentro, sia fuori dal set.

E poi, quelle indossate da Harrison Ford nel film Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, Will Smith (I Am Legend), Tom Cruise (la M Blouson di Mission impossibile 3) e Leonardo DiCaprio (la Howard Blouson di The Aviator). Pellicola, quest’ultima, legata a doppio filo alla famiglia Malenotti. Fu infatti il capostipite Maleno (padre di Franco e nonno degli attuali amministratori Michele e Manuele) a cedere a Howard Hughes (l’autentico Aviator, innamorato di Gina Lollobrigida) i diritti di La donna più bella del mondo. Ma non è tutto. Fra gli oltre 70 films, cui la collezione fa riferimento, si riconoscono i giubbotti sfoggiati da Brad Pitt nello Strano caso di Benjamin Button, Harry Potter in The Half-Blood Prince (nei cinema a luglio), George Clooney (Ocean’s Twelve), Angelina Jolie (Wanted e Tomb Raider) e Christian Bale (Batman  - The Dark Knight). Come dire: dal copione, in collezione. Com’è successo per la Indy Jacket creata su misura per l’ultima avventura del Dott. Jones. Il giorno dopo l’uscita nelle sale cinematografiche, vantava già 6.000 acquisti in tutto il mondo.

Clothing Company
tel. 0415972311


www.belstaff.net

Foto: Belstaff by Clothing Company

stampa

coolmag