Coolmag - fashion&design

Bidone Aspiratutto
Volpe micro car
Traccia tavolino Oppenheim
home - fashion & design




Serie Fuori Serie

di Stefano Bianchi

Triennale Design Museum cambia pelle. Dopo l’evocativa, notturna e cinematografica Sette Ossessioni del Design Italiano, ecco la concreta, solare, funzionale Serie Fuori Serie. Cioè: tutto quello che avreste voluto sapere sul design italiano (che dalla sperimentazione arriva fino ai mercati di massa utilizzando artigianato e alta tecnologia), ma non avete mai osato chiedere. All’ingresso, dopo avere attraversato il “ponte” di Michele De Lucchi al primo piano dell’edificio progettato da Giovanni Muzio, dal 1933 sede della Triennale di Milano, il colpo d’occhio è pazzesco fra il prototipo del mini-aeroplano monoposto Lucy (2009) e la micro-car Volpe prodotta nel 1947 in soli 6 esemplari ma mai commercializzata causa chiusura della fabbrica. Poi, seguendo il percorso circolare (l’allestimento, geniale, è di Antonio Citterio) si passa dai micro ai macro-oggetti: dal porta-uovo Cico di Stefano Giovannoni, alla poltrona Sacco (Gatti-Paolini-Teodoro); dal Bidone Aspiratutto che furoreggiò negli Anni ’70, alla sedia Superleggera (Gio Ponti); dalla lampada Parentesi (Achille Castiglioni), al motoscafo Riva Sebino e all’Ape Calessino griffata Piaggio. Ci sono i vasi realizzati in vetro all’uranio, e quelli riempiti con colate di resina; prototipisostenibili” ed “ecocompatibili”; plastiche riciclate e porcellane pregiate.

Design e Industria, sono i 2 poli di questa “interpretazionekolossal. 2 attività che s’intrecciano senza mai riuscire ad integrarsi in un unico sistema. Creando, semmai, un circuito dove la produzione industriale si alimenta di sperimentazione spontanea; e questa, a sua volta, agisce dentro un sistema industriale aperto e diffuso sul territorio. Da questi presupposti, Serie Fuori Serie si mette a raccontare il design attraverso 4 macro-argomenti: Grande serie (costituita, in Italia, da prodotti che appartengono perlopiù all’arredamento, agli elettrodomestici e al settore dei trasporti), Piccola serie (un tempo limitata ai prodotti d’avanguardia destinati all’élite; oggi focalizzata su un'oculata strategia con cui molte aziende affrontano il frazionamento dei mercati limitando i rischi dei grandi numeri), Fuori serie (ossia l’eccezione: realizzata da grandi industrie dell’automobile ed esperti carrozzieri), Sperimentazione (peculiarità del design italiano. Attività di continua ricerca nel campo dell'arredo, delle suppellettili, della merceologia domestica). La parola agli oggetti, dunque. Micro e macro. Più che mai.
 
Serie Fuori Serie
Triennale Design Museum, viale Alemagna 6, Milano
tel. 02724341
Catalogo Triennale Electa, € 35


Orari: martedì – domenica, 10.30 – 20.30; giovedì, 10.30 – 23.00
Ingresso: € 8


www.triennale.it

www.triennaledesignmuseum.it

CoolMag Tube: Serie Fuori Serie (Prima Parte)
http://www.youtube.com/watch?v=G_usSk01l7o
 
Serie Fuori Serie (Seconda Parte)
http://www.youtube.com/watch?v=okR330RvU98

Foto: Bidone Aspiratutto, Attilio Pagani, Alfatec, 1974, archivio fotografico Triennale Design Museum
Volpe, Società A.L.C.A. (Associazione Lombarda Piccolo Cabotaggio Aereo), costruita da Officine Aeree Caproni, 1947, Giampiero Ortenzi, © Fondazione CE.S.A.R. Onlus 2009
Traccia, Meret Oppenheim, SIMON - Design D'Autore S.r.L, progetto 1939, realizzazione 1972

stampa

coolmag