Coolmag - fashion&design

CoolMood
Moma by La Perla
Anniversary by Calzedonia
home - fashion & design




Consigli di Stile: Il collant compie 50 anni

di Gisella Zinelli Rignano

Fra le invenzioni di cui l’Uomo si è pentito nel corso dei secoli, un posto nella Top 10 è certamente riservato al collant. Termine francese con il quale viene indicato l’indumento che copre il corpo femminile dall’addome alla punta dei piedi, gode di ben altra terminologia da parte dei maschi che lo considerano (quando ci vanno piano) altamente anti erotico. Diciamoci la verità: nel 1973, quando Salvatore Samperi girò il film Malizia, con il collant ci avrebbe combinato ben poco. Come avrebbe potuto la povera Laura Antonelli sedurre contemporaneamente padre e figlio dai 3 pioli della mitica scala senza la giarrettiera? Con il collant ci avrebbe impiegato molto di più, e i tempi cinematografici non lo permettono. Invece…tac! Con la giarrettiera, tutto fatto. Come da tradizione, nulla di sofisticato: nel Regno Unito, ad esempio, il più elevato ordine cavalleresco (a capo del quale c’è la Regina Elisabetta), è l’Ordine della Giarrettiera. Non esiste l’Ordine del Collant, fino a prova contraria.

Come arma di seduzione, quindi, niente da fare. Ma il disastro totale arriva quando il maschio entra in bagno e vede appeso sullo scaldasalviette il collant che la sera prima la sua partner ha sciacquato nel lavandino. Ed è lì, che comincia la fine della coppia. Eppure, qualche merito il povero collant ce l’ha. A parte la proverbiale praticità, della sua specie esistono anche i collant-contenitivi (modello Raffaella Carrà…), quelli che fanno sembrare le cosce più strette di una taglia. Oppure quelli riposanti, anti-varici, anticellulite, antistress eccetera. Non c’è supergnocca televisiva che non ne faccia uso. Le soubrettes di oggi (o veline, come preferite), non sanno neanche cosa voglia dire presentarsi davanti alla telecamera con gambaal naturale”, come facevano una volta. Anche per noi donne normali”, il collant rappresenta spesso la salvezza: giarrettiere o autoreggenti su gamba cicciottella, non sarebbero proprio indicate. Giusto, quindi, celebrarne il cinquantesimo anniversario (fu inventato da Allan Gant nel 1959). Del resto, se non fosse esistito il collant, forse a Mary Quant non sarebbe venuto in mente d’inventare la minigonna!

Moma by La Perla

Collant a rete senza cuciture, elastico personalizzato,  € 19

tel. 024223329
www.laperla.com     

Anniversary  by Calzedonia

Per il 50° anniversario, il collant speciale realizzato in tiratura limitata. Destinato a diventare “must have”, è l’irrinunciabile accessorio di primavera. Anniversary è un collant effetto nudo, con forma e lucentezza destinate a rimanere inalterate nel tempo. Per gambe sexy e abbronzate tutto l’anno. Prezzo su richiesta.

tel. 0458604111
www.calzedonia.it

Foto: La Perla
Calzedonia




 

stampa

coolmag