Coolmag - fashion&design

CoolMood
Mood by Brosway
Prada by LG
home - fashion & design




Consigli di Stile: Ritardatari cronici

di Gisella Zinelli Rignano

Tutti i politici ce l’hanno. Che siano di destra o di sinistra, ministri o sottosegretari, sindaci o assessori. Ne hanno sicuramente uno. Alcuni più di uno, nella stessa giornata. È “un impegno precedente”. Per quello, poveretti, sono sempre in ritardo. Li attendono alle inaugurazioni, alle conferenze o al fatidico taglio del nastro, e nessuno che si sforzi di capire che il politico in questione arriva (quando arriva) sempre un’ora dopo perché prima è stato trattenuto da “un impegno precedente”. Inutile prenotargli la data, garantirsi mesi prima la sua augusta presenza o - ancor peggio - menzionarne il nome sugli inviti che spedirete: il politico arriverà sempre dopo, tra qualche mormorìo e qualche faccia ansiosa, preceduto e seguito da uomini del suo “entourage” che gli faranno spazio tra la folla dando sollievo sia all’organizzatore, sia al povero oratore che era già pronto a prolungare il discorso in attesa di Sua eminenza. Quanto a scusarsi, neanche a parlarne. Se il ritardatario non lo fa quasi mai, figuriamoci il politico. Il “ritardatario cronico” ha sempre un valido motivo per arrivare dopo: il traffico, l’auto in panne, il metrò rotto, la grana in ufficio. Sta di fatto, che non arriva mai quando dovrebbe. Per ogni persona in ritardo, ce n’è sempre una più educata che l’aspetta. Spesso, neanche si giustificano. Ma per una strana legge non scritta, se capita che ad aspettare siano loro, non mancano di farlo notare. La loro sfrontatezza, è superiore alla loro maleducazione.

Lo diceva anche Oscar Wilde: “La puntualità è il ladro del tempo. Io stesso non sono puntuale, ma mi piace la puntualità negli altri”. I ritardatari, comunque, non andrebbero giudicati al momento delle loro mancanze ma al momento del bisogno: quando una cosa è di loro interesse, ecco che arrivano in tempo. Osservateli, quando sono in difficoltà e hanno fissato un appuntamento con chi li può aiutare. All’improvviso conoscono la puntualità, e magari arrivano anche prima. Rispettando chi li attende. Perfino il politico-decaduto, non ha più impegni precedenti: il terrore di trovare le porte chiuse lo fa correre, diventare ridicolmente ossequioso nei riguardi di chi - ai bei tempi in cui tagliava i nastri - era costretto a sorbirsi ore d’anticamera per farsi ricevere. Aveva ragione il direttore d’orchestra Arturo Toscanini, quando decise che il Teatro alla Scala avrebbe iniziato le rappresentazioni alle 20 in punto: chi arrivava in ritardo, rimaneva fuori. Quindi, siccome siamo capaci (se vogliamo) di arrivare puntuali al lavoro per non incorrere in penalità, saremo anche in grado di raggiungere per tempo l’amico che ci sta aspettando. Soprattutto se l’appuntamento è in strada. E al giorno d’oggi, dove tutto si svolge di corsa e le occasioni sono tante quanto le persone, non è più ammissibile, nemmeno per la Diva, farsi attendere oltre misura. Potrebbe arrivare una Velina, a prendere il suo posto.

Mood by brosway watches

Il cronografo modello MD06 ha la cassa e il bracciale a maglie in acciaio 316L, vetro minerale, corona chiusa a pressione, impermeabilità 5 atmosfere. Un orologio (e un segnatempo di classe) per chi vuole esprimere una personalità sportiva ed essere puntuale ad ogni appuntamento. € 189

www.brosway.it


Prada by LG

Con un movimento fluido, la tastiera ultrasottile esce scivolando da sotto l’apparecchio e, con la stessa naturalezza, sparisce. Il cellulare Prada “touch-screen”, sfoggia l’esclusiva tastiera QWERTY concepita per la massima facilità d’utilizzo. Altre caratteristiche: compatibilità con la rete 3G, connessione HSDPA 7.2 Mbps, browser HTML completo, fotocamera da 5 megapixel con obiettivo Schneider-Kreuznach, connettività Wi-Fi. € 600

www.pradaphonebylg.com

Foto: brosway
Prada by LG

stampa

coolmag