Coolmag - fashion&design

Mirror Ball
Soft System
Rubber Band Chair
home - fashion & design




Tom Dixon: design multifunzionale

di Stefano Bianchi

Ha messo le sue avanguardistiche creazioni al servizio di Terence Conran, Jean Paul Gaultier, Vivienne Westwood, Romeo Gigli, Ralph Laurent. Dal 1998 è il responsabile creativo di Habitat. Nel 2002 si è trasformato in uomo d’azienda con la Tom Dixon Ltd. Dal 2004 coordina il design di Artek, marchio finlandese creato nel ’35 da Alvar Aalto. Ha tenuto lezioni puntualmente “sold out” al Royal College of Art, al Politecnico di Kingston e alla Plymouth University. Che sia un designer di fama internazionale lo testimoniano i musei che espongono i suoi oggetti: Centre Pompidou di Parigi, Moma (New York), Victoria & Albert e Tate Modern (Londra), Vitra Museum (Basilea), Fine Arts Museum (Boston), National Museum of Modern Art (Tokyo). Oggetti/mito come Jack, lampada in polipropilene definita “sitting, stacking, lighting thing”. Una cosa che si siede, si impila, si illumina. E che è diventata un simbolo degli Anni ’90.

Il tunisino Tom Dixon, nato a Sfax nel '59 e adottato in tenera età dall’Inghilterra, dopo gli studi alla Chelsea School of Art londinese entra ventenne da autodidatta nel mondo del design e fra un progetto e l'altro suona il basso nei Funkapolitan, per un pugno di concerti destinati a pochi intimi. Lanciato dall’azienda Cappellini nell’89 con la S-Chair, nel ’91 crea il marchio Eurolounge che si pone l’obiettivo di industrializzare oggetti a prezzi accessibili. Da qui, l’idea di mobili multifunzionali, riciclaggio creativo e utilizzo di insoliti materiali. Prerogative che ritroviamo nei suoi più recenti giochi di prestigio: la lampada Mirror Ball fatta di sfere in policarbonato metallizzato con riflesso a specchio, da utilizzare da terra, a soffitto o come semplice decorazione d’interni; il divano Soft System dalla struttura in legno, con elementi scomponibili; la confortevolissima, elasticizzata Rubber Band Chair. Eppure lui, Mr. Dixon, minimizza. Al punto da avere esclamato, nel 2006, «Credo fossero rimasti a corto di nomi» quando il Design Museum di Londra l’ha premiato come designer dell’anno.

Tom Dixon, 4 Northington Street, Londra
tel. 0044-20-74000500

www.tomdixon.net

Gli oggetti e i complementi d’arredo di Tom Dixon sono in vendita in questi negozi:

Entratalibera
corso Indipendenza 16, Milano
tel. 0270006147

www.entratalibera.mi.it

TAD
via del Babuino 53, Roma
tel. 0636004675

www.taditaly.com

Foto: Mirror Ball
Soft System
Rubber Band Chair

stampa

coolmag