Coolmag - fashion&design

Michelangelo Pistoletto
Love Difference
Shopping Bags
home - fashion & design




Love Difference

di Stefano Bianchi

Solo 2 parole: love difference. La prima su fondo bianco, la seconda su fondo nero. Scritte nella poetica, efficace grafìa dell’artista biellese Michelangelo Pistoletto, protagonista negli Anni ’60 della Pop Art e del Neodadaismo coi suoi “quadri specchianti” (figure umane a grandezza naturale, riportate fotograficamente su pannelli d’acciaio riflettenti), nonché punta di diamante dell’Arte Povera con il capolavoro Venere degli stracci. love difference: solo 2 parole autografate sulla “shopping bag” griffata Furla.

Oggetto utile e oggetto d’arte, già realizzato nel 2005 e presentato alla 51° Biennale di Venezia, la borsa viene ora rilanciata con un nuovo design, in pelle serigrafata e a tiratura limitata (1650 esemplari), con lo scopo di veicolare il messaggio love difference (amare la differenza) per sostenere progetti artistici che mettano in comunicazione culture diverse fra loro. Il ricavato dalle vendite della borsa (disponibile in 2 formati: piccola, € 105; grande, € 125) andrà a Love Difference – Movimento Artistico per una Politica InterMediterranea, associazione non profit fondata nel 2002 da Cittadellarte – Fondazione Pistoletto in collaborazione con istituzioni internazionali, poli della cultura, ricercatori e artisti, che si impegna a sviluppare progetti per stimolare il dialogo fra persone dai differenti backgrounds culturali, politici o religiosi, incoraggiando a risolvere le questioni sociali attraverso l’arte e la creatività.

Furla
tel. 0276075111

www.furla.com

Cittadellarte – Fondazione Pistoletto
tel. 01528400

www.cittadellarte.it

www.lovedifference.org
Il Terzo Paradiso: Pistoletto + Nannini
L'Orchestra di stracci d'alluminio specchiante (Michelangelo Pistoletto) e la "scultura vocale" Mamma (Gianna Nannini). Quando l'arte visiva incontra la musica delineando un solo linguaggio, il risultato non può che essere l'installazione Il Terzo Paradiso in mostra a Milano da bunKerart. Suono e Forma si compenetrano e si integrano: l'intervento della voce/strumento della cantante senese incontra l'effetto dei fumanti bollitori che agiscono all'interno dell'Orchestra ideata dall'artista biellese. E il vapore prodotto, a contatto col vetro sovrastante, condensa gocce di pioggia che bagnano gli stracci.
Il Terzo Paradiso
Fino al 15 aprile, bunKerart, via Bellezza 8, Milano
Per informazioni: RAM radioartemobile, tel. 0644704249
Foto: Furla

stampa

coolmag