Coolmag - fashion&design

Naked Bag Chanel
Boarding Bag Furla piena
Boarding Bag Furla vuota
home - fashion & design




Trasparenze ad alta quota

di Eleonora Tarantino

Check-in senza sorprese. Le nuove norme di sicurezza (per tutti i voli nazionali e internazionali, e in tutti gli scali) impongono per il bagaglio a mano totale trasparenza. Cosicchè la borsa, a bordo dell’aereo, non deve aver più segreti: acqua, bevande, sciroppi, profumi, gel, dentifricio, mascara, creme, lozioni e oli vanno riposti in piccole boccette di plastica da 100 millilitri o 100 grammi l’una, a loro volta imbustate in un sacchetto di plastica sigillato di capacità non superiore a 1 litro (largo non più di circa 18 centimetri, lungo 20). Il tutto, deve essere visibile e a portata di controlli. Ma passaporto, portafogli e occhiali, oltretutto griffati? Merito della creatività degli stilisti se hanno trovato borse adeguate.

La Naked Bag di Chanel (da € 650) realizzata da Karl Lagerfeld per la prestigiosa “maison” francese, unisce lo stile delle viaggiatrici con la necessità di svelare il contenuto agli occhi indiscreti di chi veglia sulla nostra incolumità. Ad effetto “matelassè” su plastica pvc traslucida disponibile in più colori, inserti in pelle e manici a catena, sfoggia il marchio di fabbrica della “griffe” e l’immancabile logo a doppia C. Nuovo modello per la linea di Giovanna Furlanetto per Furla: la Boarding Bag (€ 250). Si tratta di una borsa in Crystal, cioè plastica trasparente di notevole spessore, con manici e rifiniture in vacchetta naturale. Realizzata in 2 varianti colore (Crystal-Nero e Crystal-Cognac), è coerente con la “mission” di Furla: coniugare l’attenzione per il dettaglio artigianale con la funzionalità. Ed è pensata per la donna che viaggia e lavora senza rinunciare ad essere elegante.

Chanel
www.chanel.com

Furla
tel. 0276075111

www.furla.com

Ente Nazionale Aviazione Civile
tel. 800898121

www.enac-italia.it

Foto: Chanel
Furla


stampa

coolmag