Cinema

Fashion Film Festival Milano

È dal 2014 che il Fashion Film Festival Milano presenta le migliori anteprime di lungometraggi sulla moda, il cinema e l’arte. Quest’anno la rassegna presenta 5 film che verranno proiettati gratuitamente dal 13 al 18 gennaio 2021 durante la 7a edizione digitale di FFFMilano su My Movies, la principale piattaforma di streaming nazionale. Le pellicole saranno disponibili solo per l’Italia e con un limitato numero di posti.

13 gennaio
HALSTON 
di Frédéric Tcheng

Stavolta il regista di Valentino: The Last Emperor e Dior & I cattura l’epica svolta di Roy Halston Frowick, il leggendario stilista americano il cui traguardo era «vestire tutta l’America». Rari filmati d’archivio e interviste esclusive s’intrecciano con gli amici, la famiglia e i suoi collaboratori: Liza Minnelli, la nipote Lesley Frowick, il regista Joel Schumacher, le Halstonettes e altri ancora. Dopo la proiezione, avrete l’opportunità di ascoltare Frédéric Tcheng in un Q&A con la curatrice Gloria Maria Cappelletti per approfondire dettagli e curiosità sulla realizzazione del film.

14 gennaio
MADE IN BANGLADESH
di Rubaiyat Hossain

Nell’ambito dell’iniziativa #FFFMILANOFORGREEN, focus su questo social drama che vede gli imprenditori dell’abbigliamento sfruttare le lavoratrici pur di ottenere profitti sempre più alti. Il film, introdotto dal regista Rubaiyat Hossain, racconta la storia di Shimu che lavora in una fabbrica di Dhaka, nel Bangladesh. Quando le condizioni lavorative si fanno impossibili, la ragazza decide di avviare un sindacato che tuteli lei e le sue colleghe. Nonostante le minacce della direzione e la disapprovazione del marito, la protagonista sarà determinata a proseguire nella sua battaglia.

15 gennaio
I AM GRETA 
di Nathan Grossman

Avvincente, intimo documentario sull’attivista Greta Thunberg a cominciare dallo storico, solitario sciopero scolastico del 20 agosto 2018, fuori dal Parlamento svedese, incentrato sullo slogan Skolstrejk för klimatet (Sciopero della scuola per il clima). Diretto da Nathan Grossman che l’ha seguita passo dopo passo, I Am Greta culmina nell’incredibile viaggio della timida ma irriducibile studentessa con la sindrome di Asperger, avvenuto nel 2019, che dopo avere attraversato l’Oceano Atlantico raggiunge New York per parlare alle Nazioni Unite, senza alcuna remora, durante il Summit sul clima.

16 gennaio
MARTIN MARGIELA: IN HIS OWN WORDS
di Reiner Holzemer

Appassionato ritratto del più enigmatico stilista (nessuno conosce il suo volto) che in esclusiva ha accettato di prendere la parola (con tanto di dettagli inediti) e di guidarci attraverso la sua carriera. Reiner Holzemer, che ha inoltre girato Dries sullo stilista Dries Van Noten, ci fa raccontare da Margiela cosa l’ha spinto a creare la Maison Martin Margiela e dopo 20 anni e 41 collezioni a lasciare il mondo della moda senza alcun annuncio pubblico. Le proiezioni saranno seguite da un Q&A con il regista e Gloria Maria Cappelletti sul dietro le quinte del film.

17 gennaio
LET IT BE LAW
di Juan Solanas

Presentato al Festival di Cannes e girato alla vigilia di un’importante votazione del Parlamento argentino su una legge per la legalizzazione dell’aborto, Let It Be Law (Que Sea Ley) mostra l’impressionante ondata verde di sostenitori pro-choice che lottano per il diritto delle donne all’aborto. Il regista Juan Solanas mette in evidenza la folla di manifestanti come contrappeso ai tanti tragici casi di donne decedute a causa di aborti illegali, o perché si sono viste negare le cure ospedaliere a seguito di aborti spontanei.

 

 


                                                    
Share: