Coolmag - beauty

baume apres rasage
creme a raser
savon a barbe
home - beauty




Il piacere di farsi la barba

di Matteo Castelnuovo

«In ogni rasatura sta un po’ di filosofia». William Somerset Maugham, illustre commediografo e scrittore inglese, ironizzava così su uno dei momenti obbligati nella giornata di ogni uomo. Punto di vista positivo, il suo: di quelli che ti fanno vedere il bicchiere mezzo pieno. Consentire alla mente di vagare libera tra fantasie e ragionamenti, doveri da mantenere e obblighi da rispettare, è infatti peculiarità di quel movimento altalenante dall’alto verso il basso (e viceversa) che è farsi la barba. Pratica dal retrogusto "zen", che potremmo associare ad altri gesti mattutini: l’attesa che salga il caffè nella moca, lo scorrere le prime righe di un quotidiano… Ma quando è il barbiere a farvi la barba, il “prendersi cura di sé” diventa ancora più rilassante. Il rito, ha un suo consolidato cerimoniale: panno caldo di puro cotone, crema pre-barba, saponata con pennello di peli di tasso, taglio che segue le diverse inclinazioni del pelo, crema grassa, altro panno caldo per assorbire, panno fresco per chiudere i pori. Un lavoro da professionisti, non c'è dubbio. Che potete replicare a casa vostra, seguendo alcune regole base.

Innanzitutto, cercate di radervi di buon mattino, quando la pelle è più rilassata e la lametta può scorrere meglio lungo i lineamenti del viso. Utilizzate una crema gel, evitando quelle schiume da barba (peggio ancora, il sapone) che hanno un effetto essiccante sulla pelle. Non risparmiate sulla qualità della lametta: una trilama di marca, non è paragonabile a una generica monolama. Ricordatevi, poi, di usare acqua molto calda sulla lametta e di sciacquarla ogni 2 passate, per ripulirla dai residui che ne diminuiscono l'efficacia aumentando il rischio di danneggiare l’epidermide. Meglio, se possibile, effettuare 2 rasature: la prima, passando la lametta nel senso della barba; la seconda, contropelo. Infine, sciacquate bene il viso e applicate un gel dopobarba o una crema lenitiva. E a meno che non ce ne sia bisogno, cercate di non radervi troppo spesso. Ogni 2-3 giorni può bastare. In questo modo, eviterete inutili irritazioni. Un consiglio spassionato: mentre filosofeggiate fra una rasatura e l’altra, occhio a non perdervi nel paese delle meraviglie. Qualcuno vi potrebbe risvegliare. Bruscamente.

Savon à barbe extra-doux - Formulazione dolce, garantisce una rasatura delicata grazie al 25% di burro di Karité che idrata, protegge, nutre e rigenera la pelle del viso. Effettuando movimenti circolari col pennello da barba umido sul sapone, si ottiene una morbida schiuma da applicare sul viso. 100 gr., € 13

Crème à raser hydratante - 20% di burro di Karité, per questa formulazione riservata alle pelli più sensibili. L’azione elasticizzante, nutriente e dermoprotettiva, dona alla pelle una rasatura dolcemente piacevole. 75 ml., € 14

Baume après rasage hydratant - Un “soin” dall’impalpabile “texture”, privo di alcool, che grazie al 25% di burro di Karité assicura un’efficace azione riparatrice. Delicatamente profumato, lenisce le irritazioni e idrata la pelle del viso. 250 ml., € 23.50

Institut du Karité
tel. 0695469599


www.institutkariteparis.com

Foto: Institut du Karité





stampa

coolmag