Coolmag - art

Richard Joseph Anuszkiewicz
Victor Vasarely
Jean-Pierre Yvaral
home - art




Eye Attack

di Stefano Bianchi

C’è ovviamente il franco-ungherese Victor Vasarely, icona del movimento che inganna/dribbla/depista/seduce l’occhio di chi osserva. E ci sono altri 40 Op artisti (per 100 opere fra cui pitture, oggetti, rilievi, sculture mobili e installazioni luminose) quali il nostro Gianni Colombo, l’argentino Julio Le Parc, i venezuelani Jesús Rafael Soto e Carlos Cruz-Diez, il francese François Morellet e la britannica Bridget Riley. Tutti insieme danno vita ad Eye Attack, mostra che allinea capolavori ottico/cinetici provenienti da musei e collezioni private d’Europa e d’America, con asterisco sulla prestigiosa raccolta del Louisiana Museum of Modern Art danese. Op Art è l’abbreviazione di Optical Art, avanguardismo nato a metà degli Anni ’50 come estensione dell’Astrattismo e del Costruttivismo; applaudito negli Anni ’60 e oggi glorificato per l’innegabile “appeal”. Kinetic Art è invece il termine che identifica le opere d’arte in movimento: illusionistico, fisico, motorizzato.

Arte Ottica e Arte Cinetica, insieme, hanno prodotto molteplici espressioni che spaziano dalla forma geometrica, ai materiali e alle tecniche industriali; dal moto, all’impressione sensoriale diretta. Oltre a concentrarsi sui monocromi e sui bianchi e neri con l’obbiettivo di massimizzare gli effetti ottici, Eye Attack pone in evidenza quei lavori dove è viceversa il colore a stimolare la nostra percezione visiva; quei rilievi tridimensionali che espandono il concetto di pittura e scultura; l’interazione fra opera d’arte e osservatore che culmina nelle installazioni da grandi spazi – la parete con lo sfarfallìo cromatico dei pixels (Morellet); le 2 installazioni con le corde elastiche e gli specchi a confondere lo spazio (Colombo e Le Parc); l’universo traboccante di luci e colori (Cruz-Diez) – e la parola in codice Motion, che contraddistingue le sculture e i rilievi motorizzati nonché la luce elettrica incorporata: a sua volta sinonimo, nell'alternarsi intermittente d'illuminazioni e ombre, di nuova energia e dinamismo.  
 
Eye Attack
Op Art and Kinetic Art 1950-1970
Fino al 5 giugno, Louisiana Museum of Modern Art, Gammel Strandvej 13, Humlebæk
tel. 0045-49190719

 
www.louisiana.dk

www.visitdenmark.it
 
Foto: Richard Joseph Anuszkiewicz, Sunglow, 1968, Donation: The Riklis Collection of McCrory Corporation
Victor Vasarely, Vega Or, 1969, Collection Simonyi, Seattle, Photo: Eduardo Calderón
Jean-Pierre Yvaral, Forme Ambique Møbius, 1970, Louisiana Museum of Modern Art, Donation: The Riklis Collection of McCrory Corporation
 

stampa

coolmag