Coolmag - art

adami - autoritratto
Adami - paesaggio
Adami - hesse
home - art




Adami: l’ultimo romantico

di Stefano Bianchi

Una rete di linee & colori a pesca dei nostri pensieri”. Valerio Adami (Bologna, 1935) sintetizza così l’avventura realizzativa dei suoi dipinti. Un’operazione che parte da lontano (gli incontri con Oskar Kokoschka e Achille Funi, l’appartenenza “trasversale” alla Pop Art italiana negli Anni ’60) per giungere al presente con grandi, poetiche e oniriche opere. Per Adami c’è prima di tutto il disegno “a linee ferme, a figure finite, di misurata composizione, che si tenga alla larga da sensi impropri, dal non finito, che non meni il can per l’aia”. La perfezione, dunque, evidenziata da caldi, sensuali cromatismi che addolciscono, talvolta, un rigore denso di significati psicoanalitici.

La rassegna al Museo d’Arte Contemporanea di Lissone (MI) parte idealmente da Camel, dipinto Pop liberamente ispirato al movimento inglese con cui Adami si aggiudicò nel ’67 il Premio Lissone, per poi focalizzare importanti lavori come L’incantesimo del lago (’84), Tramonto (’90), Penthesilea (’94) e Paesaggio sul Gange-Banaras (’96), cui vengono accostati, in una sorta di match diretto e ravvicinato, disegni e grandi cartoni. Fra questi, spiccano le scenografie dell’Olandese Volante di Richard Wagner commissionate dal Teatro San Carlo di Napoli (2002-2003). E meritano molteplici visioni l’Auto-portrait dell’83 e gli omaggi (autentici “ritratti dello spirito”) che l’artista rivolge agli illustri letterati: Goethe, Byron, Whitman, Rousseau, Leopardi, Hesse. Poiché Valerio Adami è l’ultimo dandy, il grande romantico della pittura che ha voltato la pagina dell’astrazione nel tentativo di ricostruire l’immagine.

Adami d’après Adami
Fino al 4 giugno, Museo d’Arte Contemporanea, viale Padania 6, Lissone (MI)
tel. 0392145174
Catalogo Silvana Editoriale, € 24


www.comune.lissone.mi.it



Foto: Auto-portrait/V.A. par lui-même, 1983
Paesaggio sul Gange-Banaras, 1996
Hermann Hesse – Lago e colline, 2000
Vaduz, Fondation Institut du Dessin – Fondo Adami

stampa

coolmag