Coolmag - art

These Dolls Of Joy And Grief
Among Some Talk Of You And Me
Strenuous Briefness
home - art




McDermott & McGough. In Dreams You're Mine

di Stefano Bianchi

David McDermott e Peter McGough (il primo nato a Hollywood, il secondo a Syracuse) vivono e fanno arte rifiutando qualsiasi principio cronologico. Tant’è che le loro dichiarazioni più lapidarie vanno da «Tutto il tempo esiste nello stesso momento» a «Ho visto il futuro ma non ho alcuna intenzione di andarci». Entrambi pittori, fotografi, scultori e “filmakers”, lavorano a Dublino e a New York condividendo la medesima scelta di vita: essere “dandy”. Non solo nei gesti, nell’abbigliarsi e nel conversare, ma soprattutto nel modo d’intendere lo scorrere del tempo. Mettendo a frutto il loro talento di pittori a olio e fotografi su lastra, hanno debuttato elaborando affreschi “vintage” e scattando immagini seppiate. Dopodichè si sono messi a retrodatare ogni opera (1899, 1908, 1923…) nel totale disprezzo della modernità (a proposito: pare continuino a fare a meno del frigo e del televisore, ascoltino musica gracchiante da un grammofono e ogni tanto decidano di mettere in moto la loro Ford T del 1916. Ma Dublino e New York come le raggiungono, in transatlantico?).

In Dreams You’re Mine, che li ripropone a Parigi, è il “sequel” fra realtà e finzione, Pop Art e De Stijl, Mondrian e “fashion” alla Harper’s Bazaar della loro svolta melodrammatica che guarda all’America e alle pellicole hollywoodiane. In 12 dipinti, McDermott & McGough mettono in scena i momenti chiave di una trama vissuta da donne/attrici/eroine piene di dubbi, lacrime, sospiri e sorrisi incorniciate da brillanti colori, sorprendenti “comic strips” e forme geometriche. In These Dolls Of Joy And Grief, opera retrodatata agli Anni ’60 come le altre, la donna viene ad esempio identificata come oggetto/cliché prima della liberazione femminista. Insidious Intent, ritrae invece l’attrice Moira Shearer al colmo della disperazione, come se avesse appena saputo qualcosa di orribile. Among Some Talk Of You And Me, svela molteplici stati d’animo bilanciando pittura iperrealista e fumetto, mentre Strenuous Briefness centellina sogni e tormenti. Completano lo stile “rétro” di tutto l’insieme, 5 sculture in legno intagliato e dipinto: scatole “warholianamente” griffate Brillo, Heinz, Del Monte, Campbell’s, traboccanti di romantici fumetti intitolati Young Love, My Life, Women In Love, Young Romance. La data? Ma che domande! 1966.

McDermott & McGough
In Dreams You’re Mine
Fino al 23 gennaio 2013, Galerie Jérôme de Noirmont, avenue Matignon 36-38, Parigi
tel. 0033-1-42898900
Catalogo Galerie Jérôme de Noirmont, € 30

www.denoirmont.com

www.mcdermottandmcgough.com

www.franceguide.com

Foto: These Dolls Of Joy And Grief, 1965, 2011
Among Some Talk Of You And Me, 1965, 2011-2012
Strenuous Briefness, 1965, 2011-2012
© McDermott & McGough. Courtesy Galerie Jérôme de Noirmont

stampa

coolmag